Finto fisioterapista denunciato dalla Guardia di Finanza

2' di lettura 31/07/2020 - Aveva aperto uno studio di fisioterapia e massofisioterapia senza esserlo. E così un uomo è finito nella rete della Guardia di Finanza di Civitanova, che lo ha denunciato a piede libero per abusivo esercizio di professione.

Nell’ambito dei controlli finalizzati a riscontrare la commissione di possibili illeciti nel settore dell’abusivismo professionale, i finanzieri, a seguito di un’analisi informativa messa in atto attraverso l’incrocio delle informazioni detenute nelle banche dati in uso al corpo e delle informazioni assunte nell’ordinaria attività investigativa correlata al controllo economico del territorio sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Macerata, hanno dato esecuzione ad un decreto di perquisizione presso uno studio professionale risultato esercitare, in Civitanova Marche, attività di massofisioterapia e di fisioterapia.

Le attività così condotte hanno permesso di accertare l’esercizio abusivo della professione di fisioterapista e di massofisioterapista da parte di un cittadino di nazionalità italiana in possesso solo del diploma scolastico della scuola secondaria di secondo grado, sprovvisto dei titoli abilitativi previsti dalla normativa di settore e non iscritto all’Ordine professionale dei tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.

Le ricerche esperite dalle Fiamme Gialle presso lo studio, con la collaborazione del personale tecnico dell’Associazione Italiana Massofisioterapisti, hanno portato al rinvenimento e al conseguente sequestro di numerosi attrezzi elettromedicali e medicinali, adoperati abusivamente dall’indagato. Il sequestro ha riguardato anche l’intero appartamento, “riadattato” a studio professionale dal responsabile, che ora rischia la reclusione fino a tre anni, la multa fino a 50.000 euro, nonché in caso di condanna, la confisca dei beni strumentali alla commissione del reato.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 31-07-2020 alle 12:43 sul giornale del 01 agosto 2020 - 1040 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/br0G





logoEV
logoEV