"Civitanova Solidarity Sound", il festival diventa virtuale

3' di lettura 24/07/2020 - Sono arrivate 25 iscrizioni da tutta Italia e di questi solo cinque hanno meritato la finale. Giovedì 30 luglio, in diretta Facebook, torna “Civitanova Solidarity Sound”, con il gran finale che vedrà l’incontro con i giurati che commenteranno le canzoni prima di proclamare il vincitore del concorso.

«Considerando i tempi di organizzazione e l’insicurezza dovuta all’emergenza sanitaria – ha spiegato Simone Dutto, direttore artistico della kermesse – è stato pensato ed organizzato tutto in maniera virtuale. E’ stato molto difficile trovare le canzoni finaliste perché la qualità era molto alta. L’iniziativa ha consentito di far conoscere il nome della nostra città ovunque in Italia. Lunedì 27 Luglio alle ore 21:15 in diretta sulla pagina Facebook ci sarà la loro presentazione e avremmo il piacere di conoscerli non solo dal punto di vista artistico, ma anche personale. Verranno poi pubblicati i video e anche il pubblico potrà votare la canzone preferita che andrà a sommarsi con i voti della giuria, formata da sei elementi che sono già al lavoro nell’ascolto delle canzoni».

I finalisti sono: Giada Giordano 15 anni da Milazzo (Me), Vincenzo Sasso 18 anni da Forio (NA), Gloria Galassi 34 anni di Cesena, Vie delle indecisioni di Chieti, Utah di San Benedetto del Tronto (AP). Altri iscrizioni di gruppi o solisti non selezioni sono arrivate da Milano, Roma, Venezia, Verona.

«Civitanova Solidarity Sound – ha dichiarato l’assessore Barbara Capponi – ha permesso in un momento di così duro distanziamento e isolamento generale di fare arrivare il sociale di Civitanova in tutta Italia con un progetto virtuoso e originale. Nel pieno rispetto delle regole, si è saputo con resilienza e proattività trasformare un momento complicato in opportunità: grazie alla Consulta e alla loro idea vincente abbattiamo con un progetto importante i confini della città, dialogando con il mondo giovanile e proponendo agli utenti del web una serata di riflessione, divertimento e crescita».

Soddisfatto Paolo Ugolini, presidente della Consulta: «Insieme alle associazioni aderenti esprimo viva soddisfazione perché anche quest’anno, nonostante difficoltà e limitazioni dovute alla pandemia, si è tenuta la seconda edizione del festival, un’edizione particolare, effettuata grazie all’intuizione del maestro Dutto in forma telematica, con l’ausilio del web tramite un sito social appositamente dedicato. È stata una scommessa vinta, perché la formula è stata gradita dai giovani artisti, che hanno risposto con un ampio numero di adesioni da tutta Italia. La pandemia ha impedito la presenza del pubblico, ma la potenza del web ci ha dato una diffusione e una visibilità davvero insperate. La Consulta ringrazia vivamente il direttore Dutto, l’assessore Capponi e l’amministrazione tutta che hanno creduto nel progetto e ne hanno permesso la realizzazione».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2020 alle 14:11 sul giornale del 25 luglio 2020 - 198 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/brxL





logoEV
logoEV
logoEV