Recanati: nasce “Cittadinanza Attiva”, i cittadini in prima linea nella cura dei beni comuni

2' di lettura 20/07/2020 - Nasce a Recanati “Cittadinanza attiva” una nuova forma di collaborazione istituzionale e innovativa dei cittadini con l’amministrazione comunale per la cura e la rigenerazione dei beni comuni finalizzata alla realizzazione di attività e servizi a favore della collettività in forma di volontariato civico.

«Vogliamo offrire ai cittadini la possibilità di partecipare in prima persona alla cura dei beni comuni, alla riqualificazione di aree della città e alla promozione del decoro urbano – ha dichiarato il sindaco Antonio Bravi – riteniamo che coinvolgere i cittadini in attività di pubblica utilità contribuisca a migliorare la vita di tutti, in quanto più è partecipata la cura e la gestione degli spazi pubblici, più si diffonde senso civico e cultura della responsabilità».

Una collaborazione diretta con i cittadini per la migliore gestione condivisa della “res publica” che va dalla cura occasionale, alla cura costante e continuativa di ambenti pubblici, come aree verdi, strade comunali ed edifici pubblici fino agli interventi di tipo socio culturale finalizzati al benessere sociale.

«La cittadinanza attiva è un modo di relazionarsi con l'ambiente in cui viviamo e con la comunità – ha affermato Paola Nicolini assessore alle politiche sociali – oltre a tenere pulito e ordinato il proprio spazio di vita, cosa già non da poco, sorregge lo sviluppo di legami di attaccamento e cura del proprio territorio, stimola la proattività di tutte le componenti che abitano la città, rinforza positivamente i legami tra cittadini e con le istituzioni. È un modo di educarsi insieme e di responsabilizzarsi, ognuno per la propria parte. Lo riteniamo un importante passaggio a sostegno dell'educazione civica, in tutti i suoi principi».

Il Comune ha infatti indetto un avviso pubblico di “pratica condivisa” rivolto a tutti i cittadini che abbiano voglia di impiegare il proprio tempo e le proprie capacità nella cura della città. Un’esperienza molto innovativa che offre all’ amministrazione locale e ai cittadini i lineamenti essenziali di un modo di partecipare alla cura della città che supera la casualità del volontariato individuale e diventa metodo, un vero e proprio “patto di cittadinanza” per amministrare in modo condiviso i beni comuni della città.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2020 alle 09:17 sul giornale del 21 luglio 2020 - 211 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, Comune di Recanati, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bq4o





logoEV