Strade e passerelle per disabili ammalorate, la segnalazione di Civitanoi

2' di lettura 09/07/2020 - Civitanoi vuole portare all'attenzione alcuni disservizi che non danno una mano al turismo. Le periferie e le loro strade sono lasciate nell'abbandono da almeno 15 anni. Le passerelle per disabili rotte e insufficienti, visto che non arrivano al mare, non sono fruite nemmeno dagli anziani e dalle mamme con carrozzina. Sul lungomare sud non esiste un bagno pubblico per i turisti che quotidianamente si lamentano anche dell'assenza di giornalai e di rivenditori di oggetti per il mare.

Come è possibile che le regionali possano così influenzare negativamente l'attuale amministrazione? Il coordinamento della giunta avrebbe dovuto essere la priorità per i cittadini che vorrebbero risposte mai arrivate da almeno 10 anni. Forse sono troppo semplici i quesiti? La sanità che pure è al centro della nostra vita e di quella dei politici e non dovrebbe assumere l'aspetto del cavallo senza sella visto che il consiglio comunale non è stato minimamente interpellato e i consigli di quartiere sono divenuti consigli fantasma. Noi cittadini siamo convinti che il progetto politico sia considerato meno importante dei finanziatori delle campagne elettorali che tutti noi conosciamo perché organizzati, informati e soprattutto liberi. Per i nuovi candidati alle comunali registriamo gli stessi comportamenti che cercano una nuova verginità con liste civiche per non essere associati a piccoli partiti.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.








Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2020 alle 09:30 sul giornale del 10 luglio 2020 - 267 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bqa6