Porto Recanati: spaccio di droga all'Hotel House, pusher in manette

guardia di finanza 2' di lettura 07/07/2020 - Ancora l’Hotel House nel mirino della Guardia di Finanza. Gli agenti della tenenza di Porto Recanati hanno arrestato una persona, di origine pakistana, per aver spacciato oltre due etti di droga, in massima parte eroina.

Le indagini sono state svolte sotto la direzione del sostituto procuratore Claudio Rastrelli ed hanno consentito l’acquisizione di gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato.

In particolare, è stato acclarato che il pakistano, già gravato da precedenti specifici, in un arco temporale di sei mesi, ha effettuato 255 cessioni di sostanze stupefacenti, quantificate in 193 grammi di eroina, 11 grammi di cocaina e 23 grammi di hashish. Gli episodi di spaccio sono stati ricostruiti anche attraverso le testimonianze fornite dai vari assuntori che si sono approvvigionati dal pakistano.

Nella serata di lunedì, quindi, dopo accurate ricerche sul territorio, trattandosi di una persona senza fissa dimora, si è dato seguito ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal gip Giovanni Manzoni. L’uomo è stato associato alla casa circondariale di Montacuto-Ancona, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

«L’operazione di servizio si inserisce nel più ampio dispositivo di contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti approntato dal corpo, da sempre impegnato nella salvaguardia della vita umana», fanno sapere le Fiamme gialle del comando di Macerata.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 07-07-2020 alle 14:09 sul giornale del 08 luglio 2020 - 280 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bp1P





logoEV