Centri estivi, tutte approvate le richieste di autorizzazione

3' di lettura 26/06/2020 - Si è concluso ieri, rispettando la tempistica programmata, l’iter amministrativo per l’attivazione dei centri estivi per le fasce di età 3-17 anni e 0-3 anni.

L’amministrazione comunale, per il tramite del proprio assessorato ai servizi educativi e formativi, al fine di snellire le procedure necessarie al rilascio delle autorizzazioni necessarie ad attivare i centri estivi, e consentire alle famiglie già provate dalla situazione di emergenza venutasi a creare a causa dell’emergenza coronavirus, in collaborazione con l’Asur e con i referenti degli altri comuni della Provincia di Macerata ha concordato una linea comune da seguire, principalmente per quanto concerne le procedure di verifica delle condizioni di salute degli utenti e degli operatori; inoltre, l’assessorato ha inviato al presidente della giunta regionale ed all’Asur un documento formale in cui si proponeva un iter più snello ma al tempo stesso sicuro per poter dare avvio alle attività previste nei progetti.

Seguendo le indicazioni fornite dalle linee guida ministeriali e dall’allegato 8 al DPCM 17 maggio 2020 sono stati pubblicati due avvisi finalizzati ad accogliere le manifestazioni di interesse da parte dei soggetti disponibili a realizzare attività ludico, ricreative, aggregative estive in favore di bambine, bambini, ragazze e ragazzi; il primo avviso, rivolto ad utenti di età compresa tra 3 e 17 anni, è stato pubblicato il 25 maggio e fissava al giorno 8 giugno la scadenza per presentare la domanda per la realizzazione dei centri.

Nel contempo, il servizio comunale ha provveduto ad effettuare tempestivamente l’istruttoria dei progetti, e a partire dal giorno 5 giugno li ha trasmessi all’Asur per la valutazione di competenza, così come previsto dalla norma.

Successivamente, a seguito del decreto del presidente della Regione Marche n. 192 del 11 giugno 2020, che prevede esclusivamente controlli a campione da parte dell’ASUR, escludendo ogni tipo di valutazione propedeutica al rilascio dei permessi da parte del Comune, si è provveduto a formalizzare le relative concessioni, trasmesse sia ai gestori che all’ASUR il giorno 12 giugno.

A seguito dell’emanazione del Decreto del Presidente della Regione Marche n. 194 del 12 giugno 2020 è stato pubblicato il secondo avviso, relativo alla realizzazione di attività estive per minori di età compresa fra 0 e 3 anni, la cui scadenza è stata fissata al 24 giugno 2020; in questo caso, chi aveva già presentato domanda per attivare un centro estivo per la fascia di età 3-17 anni doveva inoltrare esclusivamente una richiesta di estensione del progetto già presentato, mentre per i nuovi progetti era necessario seguire la procedura canonica.

Anche questa volta le autorizzazioni sono state rilasciate in maniera tempestiva; praticamente il giorno stesso della ricezione al protocollo si è provveduto a fare l’istruttoria ed ad inviare le pec: fra il 17 ed il 25 giugno sono stati autorizzati tutti i centri, e gli stessi hanno potuto prendere avvio il giorno stesso della ricezione.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2020 alle 14:16 sul giornale del 27 giugno 2020 - 207 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpa2





logoEV