Scuola, anche il Comitato "Priorità alla scuola" di Civitanova alla manifestazione del 25 giugno. Gemellaggio con Ancona

3' di lettura 23/06/2020 - Anche il Comitato “PRIORITA’ ALLA SCUOLA DI CIVITANOVA MARCHE” aderisce alla manifestazione promossa dal Comitato Nazionale del 25 Giugno. Come comitato di Civitanova ci siamo gemellati con quello di Ancona e manifesteremo insieme in piazza Roma alle ore 18:00. Diversi saranno gli interventi e diverse sono le sigle in appoggio alla manifestazione:

Garante Regionale dei Diritti della Persona, PROTEO Marche, Movimento di Cooperazione Educativa Ancona, ARCI Ancona, OS Flc Cgil Ancona,UIL Ancona(elenco ancora in fase di aggiornamento).

Insegnanti, genitori, educatori/trici, studenti e studentesse delle scuole e dell’università e personale ATA saranno in piazza per chiedere che il diritto all’educazione e all’istruzione sia garantito a tutte e a tutti. La comunità scolastica chiede di ripartire in presenza da settembre senza riduzioni dell’orario scolastico. Bambine, bambini, giovani, insegnanti, lavoratori/trici e famiglie hanno resistito per tre mesi – materialmente e psicologicamente – per far fronte all’emergenza sanitaria. Dopo questo enorme sforzo collettivo, con quasi tutte le attività produttive del Paese già riavviate, da settembre anche il mondo della scuola deve ripartire in presenza perché senza scuola non c’è politica, non c’è giustizia, non c’è uguaglianza, non c’è crescita né umana, né economica.

La manifestazione nazionale del Comitato “Priorità alla Scuola” si svolgerà in più di 57 città italiane per ribadire le richieste già avanzate al Governo negli ultimi due mesi:
- risorse straordinarie;
- personale docente e Ata adeguato alle esigenze della scuola;
- assunzione dei docenti precari dalle graduatorie provinciali;
- maggiore numero di spazi per tutte le scuole di ogni ordine e grado;
- investimenti strutturali per l’edilizia scolastica:
- prevenzione sanitaria nelle scuole

Inoltre, il Comitato respinge tutti i tentativi di smantellamento della Scuola Pubblica, che provocherebbero una grave regressione culturale e sociale del Paese. Perciò rifiuta ogni ipotesi di:
- riduzione del tempo scuola
- esternalizzazione di servizi educativi per completare il tempo scuola che causerebbe un aumento del lavoro precario;
- riduzione delle ore didattiche da 60 a 40 minuti;
- Didattica A Distanza come parte strutturale dell’orario scolastico.

Il 25 giugno le manifestazioni si svolgeranno in contemporanea nelle seguenti città:
1. Firenze
2. Roma
3. Milano
4. Faenza
5. Trento
6. Ravenna
7. Genova
8. Reggio Emilia
9. Pisa
10. Livorno
11. Pontedera
12. Perugia
13. Cremona
14. Lucca
15. Ancona- Civitanova Marche
16. Parma
17. Vicenza
18. Arezzo
19. Pistoia
20. Torino
21. Padova
22. Ferrara
23. Napoli
24. Collegno
25. Vercelli
26. Brescia
27. Verona
28. Prato
29. Matera
30. Taranto
31. Aosta
32. Bologna
33. Forlì
34. Sassari
35. Sanremo
36. Potenza
37. Torre Pellice (TO)
38. Imola
39. Palermo
40. Terni
41. Cuneo
42. Cesena
43. Cosenza
44. Mantova
45. Caserta (Venerdì ma c’è)
46. Benevento
47. Massa Carrara
48. Modena
49. Mondoví (Cn)
50. Frosinone
51. Pescara
52. Catania
53. Siracusa
54. Sacile (Pordenone)
55. Salerno
56. Varese
57. Pavia
58. La Spezia
59. Messina
60. Ragusa
In costante aggiornamento l'elenco delle città aderenti.

In allegato il volantino della manifestazione.

Il Comitato Priorità Alla Scuola Di Civitanova Marche






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2020 alle 15:34 sul giornale del 24 giugno 2020 - 297 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/boHx





logoEV