Gli International Motor Days traslocano dalla Fiera allo stadio: il Covid Hospital verso la proroga?

3' di lettura 20/06/2020 - È improvvisamente diventato l’appuntamento più atteso dei prossimi mesi quello degli International Motor Days, sui quali sono piombati gli occhi del dibattito politico. E l’ulteriore novità emersa nelle scorse ore mette già di nuovo in subbuglio la città.

L’organizzazione dell’evento, posticipato da maggio ai prossimi 18, 19 e 20 settembre, ha infatti annunciato via social il cambio di location con lo spostamento dall’Ente Fiera all’area dello stadio. «Dopo il rinvio causa Covid-19, non ci eravamo arresi all’idea che non ci fosse un International Motor Days 2020 – scrive lo staff – oggi, dopo un lavoro eccezionale del nostro team, possiamo urlarlo di gioia:18/19/20 settembre, Civitanova Marche, Area Stadio... Are you ready?».

Una buona notizia, visto la portata dell’iniziativa, che avrà ospiti di grande rilievo nazionale e internazionale (si parla già di Guido Meda, storica voce del motociclismo in tv, come ospite ma anche coordinatore degli eventi). Ma anche una novità che pone un quesito molto semplice guardando al caso Covid Hospital: se i Motor Days sono costretti a traslocare è perché l’area della Fiera non sarà (sicuramente o verosimilmente, non è dato sapere al momento) disponibile per l’evento. Il che implicherebbe una probabile prosecuzione dell’attività del Covid Hospital, la cui convenzione d’uso scade il 31 luglio. Se l’idea fosse stata quella di chiudere definitivamente l’esperienza entro quella data, non ci sarebbe stato nessun problema per i Motor Days: quasi 50 giorni per smantellare gli 84 posti di terapia intensiva e sub intensiva Covid e preparare il terreno per moto e fuoristrada sarebbero più che sufficienti.

Solo supposizioni per ora, visto che l’amministrazione non ha ancora fissato il consiglio comunale che dovrebbe discutere proprio del via libera al prolungamento della convenzione. L’unica certezza è che per evitare rischi e poter programmare tutto con calma, lo staff degli International Motor Days ha deciso di traslocare.

L’evento motoristico è diventato suo malgrado terreno di scontro politico anche per la decisione della Regione di erogare un contributo da 100 mila euro al Comune quale risarcimento per gli eventi non realizzati all’Ente Fiera a causa della realizzazione del Covid Hospital, contributo cui ha fatto da contraltare la volontà espressa dal sindaco Fabrizio Ciarapica di indirizzare quel contributo proprio ai Motor Days, cifra ritenuta abnorme da tutta l’opposizione. Anche in questo caso, in realtà ancora non c’è nulla di scritto: solo una volta che Ceriscioli avrà firmato la delibera che destina i soldi, magari vincolandoli ad impegni precisi da parte del Comune, si capirà come andranno le cose.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.








Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2020 alle 11:50 sul giornale del 22 giugno 2020 - 485 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/boup





logoEV