"Il Comune chiede di iscriversi alla mensa, ma non specifica come", nuovo affondo di Insieme cambiamo la mensa

1' di lettura 19/06/2020 - Ecco cosa propongono le Regioni al Ministero dell'Istruzione in merito alla gestione del servizio di refezione scolastica a settembre: monoporzioni per pasti veicolati (vedi Comune di Civitanova Marche) e gestione ordinaria con scodellamento per mense con cucine interne (vedi Comune di Macerata).

Su quale sia l'idea di mensa scolastica che l'assessore Barbara Capponi e l'amministrazione comunale vogliono attuare a settembre non è dato sapere, perché non se ne parla in nessuna sede ufficiale (il Comitato Tecnico Mensa non si riunisce da mesi) anche se le iscrizioni al servizio di refezione scolastica scadono fra poco più di 10 giorni.

Si chiede ai genitori di iscriversi ad un servizio a domanda individuale (a pagamento), senza dare informazioni chiare, esaustive e adeguate, sulla modalità di erogazione del servizio di refezione scolastica.

Insieme cambiamo la mensa

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 19-06-2020 alle 14:18 sul giornale del 20 giugno 2020 - 333 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/boqG





logoEV