Alberi non a distanza di legge dalle case, residenti in subbuglio in via Indipendenza

2' di lettura 19/06/2020 - Sono al via in questi giorni i lavori di piantumazione della trentina di peri ornamentali che dovrebbero trasformare via Indipendenza in un vero e proprio viale alberato. Il progetto, del valore complessivo di 65 mila euro, era stato approvato a fine 2019 ed è slittato fino a inizio estate a causa dell’emergenza coronavirus, qualche residente ha avanzato delle critiche nelle modalità di realizzazione dell’opera.

Alcuni cittadini, infatti, si sarebbero lamentati perché gli alberi saranno piantumati molto vicino alle proprietà private, al di sotto del metro e mezzo stabilito dalla legge. Evidentemente, il Comune era a conoscenza della questione e nei mesi scorsi aveva informato la cittadinanza tramite lettere ed email per acconsentire alla realizzazione dell’opera. Ma le informative non sono arrivate a tutti e qualcuno si sta muovendo almeno per impedire di trovarsi un albero a pochi centimetri dal proprio cancello. «Ce ne siamo accorti nei giorni scorsi quando abbiamo notato, lungo il marciapiede, i segni che delimitano le aree nelle quali verranno praticate le buche per piantare gli alberi – spiega un residente – ci siamo subito mossi e, dopo qualche peripezia, siamo riusciti ad entrare in contatto con il responsabile dei lavori. Non so se è perché cosciente di essere in torto, ma si è dimostrato molto disponibile nei nostri confronti e ci ha assicurato che, avanzando una specifica richiesta, possiamo chiedere che non venga piantato nulla davanti alla nostra abitazione. Se devo guardare al mio orticello, va anche bene così, ma il modus operandi lascia un po’ perplessi».

Il problema è che in alcuni tratti il marciapiede è molto stretto, per cui di spazio per le piantumazioni non ce n’è poi molto. A questo si aggiunge il fatto che, una volta che ci saranno gli alberi, in diversi punti potrebbe non essere così agevole transitare con carrozzine e passeggini. Insomma, buona l’idea, di rendere questa porzione di città un po’ più “green”, meno, almeno per ora, la realizzazione.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 19-06-2020 alle 16:18 sul giornale del 20 giugno 2020 - 388 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bory





logoEV