Sgominata a Siena banda bulgara dedita ai furti hi-tech, aveva colpito anche a Civitanova

Carabinieri 2' di lettura 18/06/2020 - Aveva colpito anche a Civitanova, con due grossi furti di macchinari industriali per un valore di centinaia di migliaia di euro, la banda bulgara sgominata nei giorni scorsi dai carabinieri del comando provinciale di Siena.

Con l’aiuto delle forze dell’ordine della nazione balcanica, i militari senesi sono riusciti a far scattare le manette ai polsi a nove persone, tutti cittadini bulgari, verso i quali sono stati emessi dei mandati di arresto internazionali per associazione a delinquere. Si sarebbero macchiati in tutto di oltre 40 colpi consumatisi nelle province di Siena, Arezzo, Ancona, Ravenna, Verona, Brescia, Pesaro Urbino, Milano, Lecco, Rovigo, Padova, Piacenza, Firenze, Parma, Macerata, Asti e Teramo nell’arco temporale tra settembre 2018 e aprile 2020.

In totale, però, sono 16 gli indagati nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Siena. La refurtiva, spesso merce di alto valore tecnologico, veniva poi trasportata su tir in Bulgaria per essere poi ricettata. Gli arrestati, dopo aver individuato gli obiettivi da colpire, selezionati accuratamente tra imprese che utilizzano macchinari di ultima generazione, autoarticolati o che lavorano l’ottone, predisponevano delle batterie operative composte da trasfertisti abitualmente domiciliati in Bulgaria, i quali raggiungevano l’Italia per portare a termine il colpo. Un’organizzazione studiata in ogni dettaglio, che però non è sfuggita alla morsa dei militari.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2020 alle 11:38 sul giornale del 19 giugno 2020 - 257 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bojX





logoEV