"Una corsia ciclabile con una parte degli 80 mila euro per corso Umberto I", la proposta del comitato Pro Fiab

1' di lettura 10/06/2020 - Perché non sfruttare i lavori di rifacimento del manto stradale in corso Umberto I, al via questa settimana, per pensare anche ad una corsia pedonale? L’idea la lancia il comitato Pro Fiab costa maceratese, che anzi, vorrebbe anche di più.

«Il rifacimento del manto stradale di corso Umberto I a Civitanova, per un importo non irrisorio di 80 mila euro, potrebbe essere l’occasione per prevedere una corsia ciclabile in sostituzione dei posti auto su un lato – scrive il comitato – con un attento rifacimento della segnaletica orizzontale si avrebbe un importante miglioramento nella mobilità cittadina, praticamente a costo zero».

Con il cantiere in partenza, realisticamente ormai potrebbe essere tardi per modificare il progetto. Ma il vero sogno del comitato sarebbe quello di realizzare un raccordo ciclopedonale che parta dalla stazione ferroviaria e arrivi, passando per corso Umberto I, piazza XX Settembre, Lido Cluana e Varco sul mare, fino al lungomare sud. «Con poca spesa si crea una infrastruttura di mobilità cittadina investendo sulle ciclabili cittadine», rilancia il gruppo.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova






Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2020 alle 11:18 sul giornale del 11 giugno 2020 - 524 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bnD3





logoEV