Basket: le suggestioni Pallotti e Andreani muovono il mercato in casa Virtus

3' di lettura 08/06/2020 - Eppur si muove. Nonostante a livello formale la società non abbia ancora né ufficializzato la permanenza in Serie B né messo nero su bianco il contratto per la prossima stagione di coach Mazzalupi (anche se entrambe sono delle pure formalità), la Virtus inizia a muoversi sottotraccia per costruire il roster in vista della prossima stagione.

Di offerte vere e proprie ancora non si parla, perché senza avere ben chiare le risorse a disposizione (dalla riconferma del main sponsor Rossella in giù) sarebbe un disastro farne. Nulla vieta, però, di iniziare a progettare e a sondare disponibilità. E non si parla solo di giocatori perché il primo nome saltato sul banco riguarda il fronte dirigenziale: potrebbe infatti tornare a Civitanova Marco Pallotti, general manager di quella Porto Sant’Elpidio che molto probabilmente ripartirà dai piani inferiori e dalla quale il dirigente già a Civitanova nella prima parte degli anni Duemila potrebbe separarsi. Se sarà stata solo una suggestione o qualcosa di più lo si capirà nelle prossime settimane.

Anche sul fronte del roster ci sarebbe un cavallo di ritorno sul taccuino biancoblu. Dopo aver lasciato Civitanova nell’estate scorsa, potrebbe tornare a prendersi la cabina di regia Lorenzo Andreani, che ha vestito la canotta dei milanesi della Sangiorgese: 8,5 punti, 3,5 rimbalzi e 2,5 assist per il play da Porto Recanati nella stagione appena passata. Per ora solo un interessamento: se son rose fioriranno. L’esperienza di Andreani sarebbe perfetta per far crescere un giovane di belle speranze come Tommaso Cognigni, regista classe 2001 made in Civitanova (già suo fratello maggiore Filippo vestì la canotta virtussina qualche stagione fa) che negli ultimi anni ha gravitato tra le giovanili del Cab Stamura Ancona e la prima squadra in Serie C Silver (11,3 punti di media con un high di 31 rifilati alla capolista Todi nella sorprendente vittoria dei biancoverdi). Non rientrando nei piani dell’ambiziosa Luciana Mosconi, non dovrebbero esserci problemi a riportarlo alla base con un ruolo importante.

Un eventuale tandem Andreani-Cognigni aprirebbe, oltre alla scontata separazione con Alessandri, anche alla partenza di Trapani, sul quale la società potrebbe esercitare l’opzione di rinnovo entro fine giugno. Dovrebbe restare invece Rocchi, che ha contratto e ha convinto nella sua prima vera stagione da senior, così come pare difficile si rinunci a capitan Francesco Amoroso e ai pretoriani Felicioni e Vallasciani. Anche per Pierini non dovrebbero esserci problemi, la volontà reciproca di andare avanti c’è, mentre giorno dopo giorno si allontana la riconferma di Valerio Amoroso. Il suo secondo anno di contratto pesa come un macigno sui conti di una Virtus che comunque deve ridimensionarsi causa Covid-19 e i sondaggi di Ancona e Chieti fanno intendere che la sua dipartita è tutto fuorché improbabile. Di fatto, i buchi “veri” nel roster biancoblu saranno quelli dell’esterno titolare (il sostituto di Masciarelli, per intenderci) e del lungo che prenderà il posto di Amoroso. Da queste due “pesche” dipenderanno le fortune della Virtus che verrà.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova






Questo è un articolo pubblicato il 08-06-2020 alle 12:49 sul giornale del 09 giugno 2020 - 369 letture

In questo articolo si parla di sport, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bntZ





logoEV