Asta del pesce online, conferenze, i "furbi co' l'abbiti": il mare tra virtuale e reale con GustaPorto

4' di lettura 04/06/2020 - Le Marche ripartono da Civitanova. “GustaPorto”, l’evento dedicato al mare e al pesce che torna per la terza edizione in questo weekend, rappresenta infatti il primo appuntamento della stagione estiva non solo civitanovese ma dell’intera regione.

A presentare l’evento nella ristrutturata Palazzina sud del Lido Cluana l’assessore al turismo Maika Gabellieri insieme ai vertici di Tipicità, organizzatori dell’iniziativa, e ai rappresentati di associazioni di categoria e soggetti vari coinvolti nella due giorni che animerà Civitanova con tante novità da sfogliare. «Questo è un esempio del sapersi mettere insieme e reinventarsi dopo un momento buio come quello che abbiamo vissuto – ha sottolineato Gabellieri – con GustaPorto raccontiamo il polmone della nostra città, il mare, anche se quest’anno lo faremo in modo tutto diverso. Ci siamo buttati a capofitto sul web insieme alla grande squadra di Tipicità e lo abbiamo fatto a modo nostro: parlando poco ma facendo tanto. Sarà un’edizione che guarda alla tradizione ma senza rinunciare all’innovazione. Abbiamo l’ambizione di voler essere protagonisti all’interno della Regione, ma puntiamo molto sul rapporto con l’Umbria: per questo avremo tra i nostri ospiti anche sindaco e assessori di Foligno nella mattinata di sabato».

Giornata di sabato che sarà infatti contraddistinta da due “esperimenti” online molto particolari. Alle 9.30 l’Asta del pesce 2.0, condotta dal biologo marino Corrado Piccinetti che darà la possibilità in via sperimentale a operatori e, eccezionalmente, a privati di partecipare all’asta al ribasso stando seduti in poltrona. Una sperimentazione che potrebbe porre le basi per nuove forme di funzionamento del mercato ittico nel futuro prossimo. Alle 11, invece, l’evento clou con il convegno dal titolo “2020 Odissea nello Spazio”, condotto dal giornalista Mario Giordano. Entrambe le iniziative saranno in diretta su Facebook. Domenica ricca, invece, sia sul fronte online che al porto. In mattinata, l’organizzazione porterà operatori del settore e giornalisti in tour alle cosiddette “vigne del mare”, ovvero gli allevamenti di ostriche in mare aperto, mentre nel pomeriggio spazio a “Port Food”, con banchi organizzati da alcuni ristoratori civitanovesi che delizieranno i presenti con i “furbi co’ l’abbiti” e altre specialità locali, e la mostra Plastigomeri, esposizione di opere d’arte create dal mare allestita negli spazi della cantieristica. Ma la vera novità sarà il ricchissimo portale web, dal quale sarà possibile seguire tutto il weekend tra dirette, audioguide in podcast, tour virtuali e molto altro.

«Il nostro Gran Tour delle Marche, che andrà avanti per sei mesi, parte da qui perché Civitanova è il simbolo del turismo di prossimità che caratterizzerà questa stagione – ha spiegato il direttore di Tipicità Angelo Serri – abbiamo sempre lavorato molto sul web, ma è ovvio che la pandemia abbia impresso un’accelerata forzata su questo versante. Il futuro del turismo sarà su un doppio binario, da un lato il virtuale, dall’altro il reale. Man mano che il tour andrà avanti, le due componenti andranno progressivamente a trovare il loro equilibrio».

GustaPorto, comunque, non finirà domenica sera, ma grazie alle possibilità del web resterà un’esperienza a disposizione di Civitanova per i mesi a venire. I 16 ristoratori e le 13 attività ricettive che hanno collaborato avranno pagine e shooting dedicati e tutto il materiale che sarà registrato e prodotto nel fine settimana resterà a disposizione di amministrazione, esercenti e cittadini. «Da Civitanova partirà un vero e proprio messaggio alla nazione» ha annunciato entusiasticamente il responsabile organizzativo di Tipicità Alberto Monachesi: il messaggio di una ripartenza con lo sguardo rivolto al domani, senza dimenticare ciò che è stato ieri.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.








Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2020 alle 15:20 sul giornale del 05 giugno 2020 - 427 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bm91





logoEV