Potenza Picena: Rinegoziazione dei mutui, Pd, clamorosa stroncatura dell'ex Giunta Acquaroli!

partito democratico 2' di lettura 02/06/2020 - Venerdì 30 Maggio l'assessore al Bilancio Mazzoni ha informato la cittadinanza che per avere disponibili subito nuove risorse la Giunta ha deliberato la rinegoziazione dei mutui assunti con Cassa Depositi e Prestiti.

Lo ha fatto, così dice, perché il Comune è in forte difficoltà non solo per le minori entrate causate dal Covid-19, ma anche per la necessità di dover “garantire l'ordinario”. Addirittura il bilancio viene descritto come da tempo in forte affanno, eppure nel Consiglio del 30 Aprile in cui si votava il bilancio di previsione 2020 la situazione non era stata affatto descritta così problematica!

Quello che più ci interessa capire è ora il perché di questa inversione di marcia: è il modo per giustificare il forte imbarazzo di aver sconfessato in un colpo solo le teorie espresse per cinque anni dall'ex Sindaco Acquaroli, dall'ex assessore al Bilancio Strovegli e dalla maggioranza che li sosteneva che comunque è la stessa oppure, nel corso dell'ultimo mese, la Giunta si è improvvisamente accorta che l'emergenza Covid-19 avrebbe impattato significativamente sul bilancio dell'ente?

L'assessore nella sua nota non lo dice, e si capisce che almeno un po' se ne vergogni, ma la verità è che finiremo di pagare i mutui rinegoziati dalla Giunta Tartabini nell'anno 2043.
Ora diventa a tutti ancor più evidente la strumentalità e l'infondatezza delle pesanti accuse lanciate dall'allora Sindaco Acquaroli alle precedenti giunte di aver lasciato mutui da pagare alle successive amministrazioni. Oggi la destra al governo fa esattamente la stessa cosa che hanno fatto le giunte di centrosinistra e quelle di qualsiasi colore in tutta Italia.

Comunque l’assessore fornisca risposte chiare: qual è il reale impatto delle minori entrate sul bilancio e da quali voci determinate?
Inoltre, le risorse che si liberano immediatamente grazie alla rinegoziazione dei mutui servono per compensare le minori entrate o per procedere ad interventi straordinari di sostegno a famiglie, aziende ed associazioni o per realizzare investimenti come sarebbe auspicabile visto che i mutui si accendono non per tappare i buchi della spesa corrente ma per finanziare investimenti strategici?

Non vorremmo che invece di investimenti di lungo periodo e su obiettivi prioritari le risorse fossero disperse con una distribuzione a pioggia assistenzialistica e priva di rigorosi criteri.
Questa amministrazione deve smettere la cattiva abitudine di dedicarsi a giochi di prestigio e abituarsi a fare scelte trasparenti con motivazioni chiare e obiettivi che rispondano in modo inequivocabile alle esigenze della comunità.
Il consiglio comunale, le forze di opposizione e la cittadinanza attendono parole di verità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-06-2020 alle 19:31 sul giornale del 03 giugno 2020 - 266 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bm1F





logoEV