Ultimo giorno di scuola, si schiera a favore anche il PD. La lettera di Mirella Franco al sindaco Ciarapica

3' di lettura 30/05/2020 - Sig. Sindaco, in considerazione dell’importanza che riveste per i minori il poter concludere in modo sereno e appagante un periodo importante della propria vita quale è il ciclo scolastico, consenta agli alunni dell’ultimo anno dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado (una volta si diceva ultimo anno della materna, 5° elementare e 3° media) di rientrare a scuola per un solo giorno, nell’ultimo giorno dell’anno scolastico in corso.

Questa terribile pandemia, con le relative misure di contenimento, ha letteralmente stravolto le vite di noi tutti ed è stata ancora più devastante per i minori, i quali, da un giorno all’altro, si sono visti impedire completamente tutte le relazioni interpersonali e le attività ludiche, sportive, didattiche, laboratoriali, ricreative che rappresentavano e scandivano le quotidianità ed erano per loro punti stabili di riferimento, ritrovandosi obbligatoriamente chiusi all’interno delle mura domestiche.

La scuola non è solo didattica e apprendimento: la scuola è anche e soprattutto formazione, crescita della persona, socializzazione, inclusione, condivisione. Tutto ciò non può essere sostituito, come è stato necessariamente fatto in questi ultimi 3 mesi, dallo schermo di un computer, dalla cosiddetta didattica a distanza, che non è minimamente paragonabile, sotto nessun aspetto, alla frequenza scolastica, che è ben altro! Quella continuità che oggi significherebbe ripresa e speranza, va riconsegnata ai minori, almeno per un giorno, almeno a coloro che concludono un ciclo scolastico, almeno a loro va data l’opportunità di compiere questa opera di “decompressione emotiva, ritrovandosi tutti insieme in un rituale che era quello della quotidianità”, per citare le parole di Katia Marilungo, presidente dell’Ordine degli psicologi delle Marche. Rinviare il momento, in piena estate e a ridosso dell’inizio di un nuovo ciclo scolastico (carico di incertezze e ansia) non avrebbe alcun senso.

Le chiedo pertanto, sig. sindaco, di dare questa opportunità anche agli alunni civitanovesi dell’ultimo anno dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado, come avviene in tanti altri Comuni. Possibilmente facendo rientrare gli alunni nelle aule, anche a piccoli gruppi, in sicurezza, ma laddove ciò non fosse possibile almeno all’aperto.

Confido in un accoglimento della richiesta.

Mirella Franco

Consigliere comunale PD

Vicepresidente Commissione VI

(Pubblica istruzione, servizi socio-assistenziali, famiglia, infanzia, adolescenza)

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.


da Mirella Franco
PD Civitanova Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2020 alle 10:02 sul giornale del 01 giugno 2020 - 333 letture

In questo articolo si parla di attualità, Capogruppo PD, mirella franco, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmOs





logoEV