Antenna a S.M. Apparente, Civitanoi: "No terra comunale a chi inquina un territorio già compromesso"

1' di lettura 22/05/2020 - In merito alla recente installazione della mega antenna nel quartiere S.M. Apparente chiediamo di non dare con tanta facilità scampoli di terra comunale a chi indistintamente inquina un territorio già fortemente compromesso.

Da qualche anno ,almeno 8, chiediamo,inascoltati, alle amministrazioni locali, di effettuare il calcolo del cumulo degli inquinanti da elettromagnetismo e da combustione poichè base per un corretto piano antenne che rispetti le zone sensibili come le scuole.

Eppure dovrebbero saperlo gli amministratori attuali che esiste dal 2011 una delibera consiliare di indirizzo approvata per scongiurare all'epoca l'impianto di almeno 6 biomasse, decisamente inquinanti come il traffico al pari delle emissioni elettromagnetiche. Il sindaco come responsabile dell'articolo costituzionale 32 sulla salute pubblica ha il modo di impedire l'installazione di queste mega antenne proprio in virtù del fatto che il piano antenne è stato superato da decenni.

Consigliamo anche da parte dell'associazione ambientalista CivitaSvolta di rispettare i principi europei di precauzione e di concertazione e di deliberare una nuovo indirizzo che impegni il consiglio attuale e i prossimi a sottostare al loro rispetto qualsiasi decisione di impianto in qualsiasi luogo perchè deleterio per la salute umana.

Nel frattempo impegnatevi a stilare la documentazione richiesta. Anche Civitanova ha tecnici in grado di adempiere l'incarico.

Civitanoi






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2020 alle 15:55 sul giornale del 23 maggio 2020 - 205 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmeX