Amedeo Regini: "Di fronte all'emergenza da coronavirus, che fine ha fatto il consiglio comunale?"

3' di lettura 06/04/2020 - Ai normali e straordinari problemi per la cui soluzione è periodicamente alle prese il Consiglio Comunale oggi disgraziatamente si aggiungono quelli imprevisti del Coronavirus.

I civitanovesi tutti i servizi pubblici e privati, il commercio, l'industria sono pesantemente coinvolti e danneggiati.

La risposta dei civitanovesi è stata responsabile e rispettosa delle regole di contenimento e prevenzione e Importante e straordinaria come lo è l'attività di tutto il personale della Sanità che in prima linea sono al lavoro a fianco di quanti sono affetti in varie forme dal virus e non solo.

Un sincero plauso va alla Protezione Civile e a tutti i volontari delle varie associazioni impegnate nei vari servizi.

Le stesse iniziative del governo degli scienziati della Protezione Civile sono fortemente caratterizzate per prevenire e contenere la diffusione del Coronavirus nonchè alla emanazione di importanti norme a sostegno della occupazione, sostegni concreti per quanti hanno perso o sospeso le proprie attività commerciali di servizio. alle categorie sociali più deboli, alle famiglie in un rapporto diretto con i Comuni.

In questo contesto i Sindaci i Comuni con le loro strutture e servizi se da un lato sono il terminale dello stato centrale sono la rete democratica in prima linea a contatto con i cittadini.

In questa fase il nostro Comune ha una incombenza in più avendo accettato concesso alla Regione Marche la realizzazione presso la FIERA seppur in modo temporaneo la realizzazione di un Ospedale Covid-19 per circa cento posti letto.Struttura che verrebbe realizzata anche con il contributo di donazioni volontarie dall'Ordine dei Cavalieri di Malta.

Una scelta che secondo varie dichiarazioni di esponenti della amministrazione Regionale sarebbe stata decisa dopo aver scartato altre situazioni reputate non ottimali ottimale mentre la Fiera di Civitanova è stata ritenuta per sia per la struttura sia per le varie infrastrutture viarie di prossimità.

In tutto questo in queste due settimane l'unica istituzione democratica cittadina che non ha avuto modo di esprimersi è il Consiglio Comunale

La mia domanda su –che fine ha fatto il Consiglio Comunale – come certamente avrete compreso è retorica perché è superfluo soffermarsi sul ruolo del Consiglio Comunale fra questo e i cittadini e l'autorevolezza di ogni sua decisione.

Non c'è oggi una situazione più drammatica di angoscia e incertezze per i cittadini delle conseguenze del Corona Virus che si possa immaginare. Per questo è importante avere chiare tutte le iniziative attuali e di prossima attuazione e un report chinato un Cronoprogramma certo dei lavori della realizzazione dell'Ospedale Covid -19 in Fiera e la sua prospettiva ad emergenza finita.

Credo che per riunire con urgenza il Consiglio Comunale non vi siano né problemi politici né tecnici in quanto altri Comuni (Tolentino) lo hanno già effettuato con diverse modalità anche in Videoconferenza.

Nella speranza che vogliate tener conto del suggerimento si formula i migliori auguri per il lavoro con il quale siete impegnati.

da Amedeo Regini






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2020 alle 10:54 sul giornale del 07 aprile 2020 - 298 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bi7K





logoEV
logoEV