Potere al Popolo: "Ospedale temporaneo di Civitanova Marche: Ceriscioli ripensaci"

sanità| 2' di lettura 05/04/2020 - Domani il presidente della giunta regionale delle Marche Luca Ceriscioli darà avvio alla costruzione di un ospedale temporaneo per la terapia intensiva a Civitanova Marche. Lo farà nonostante non ci siano certezze sul completamento e l'utilizzo dello stesso.

Lo farà nonostante molti dei finanziatori privati si siano tirati indietro a causa della mancanza di trasparenza del progetto. L'ostinazione di Ceriscioli dunque rischia di far perdere risorse e soprattutto tempo, il tempo preziosissimo per contrastare la pandemia e quindi per evitare altri morti. L'ospedale voluto da Ceriscioli e gestito da Bertolaso e cavalieri di Malta costerà 12 milioni di euro. Chiediamo a Ceriscioli di ripensarci edi ammettere che l'idea è irrealizzabile. Chiediamo a Ceriscioli di concentrarsi invece sulla lotta al virus sui territori.

Quartiere per quartiere, porta a porta. Chiediamo a Ceriscioli di utilizzare quei 12 milioni di Euro per finanziare un piano d'intervento domiciliare, avviando su tutto il territorio regionale le Unità di Soccorso Continuativo Assistenziale (USCA). Una equipe di Medici e Infermieri, formati e protetti, per fare visita ai pazienti di Coronavirus che affrontano la malattia da casa anziché in ospedale, e per effettuare a domicilio i tamponi di verifica nelle persone in isolamento precauzionale. Misura già adottata in altre regioni. Chiediamo al presidente Ceriscioli di utilizzare in piena collaborazione con la protezione civile e il governo cenrale gli ospedali pubblici ridimensionati dalle sue stesse politiche sanitarie come ad esempio quello di Pergola, già predisposti per la terapia intensiva che permetterebbero di non sprecare preziose risorse finanziarie.

Chiediamo al presidente Ceriscioli di avviare una capillare e costante distribuzione di mascherine alla popolazione, visto che saranno la nostra difesa nei mesi a seguire. Presidente Ceriscioli, gli errori peggiori sono quelli che non si vogliono riconoscere. Ci pensi prima che sia troppo tardi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2020 alle 19:12 sul giornale del 06 aprile 2020 - 3345 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bi6D





logoEV