Marcello Evangelista: in diretta sul TG3 racconta la drammatica situazione del personale sanitario.

2' di lettura 30/03/2020 - L'appuntamento è per questa sera con la diretta del TG3 alle ore 19.00, con Marcello Evangelista segretario regionale UIL FPL per raccontare dal fronte la situazione degli ospedali e del personale sanitario. Un segnale questo, anche per ricordare tutti l'invito di restare a casa.

Il volto segnato dalla fatica, ma soprattutto dal senso di impotenza.

E’ indubbiamente questa la prima immagine che abbiamo se pensiamo in questi giorni a Marcello Evangelista e, a chi come lui, è impegnato in prima linea nel combattere questa difficilissima emergenza sanitaria.

Classe ‘68 abruzzese di origine e molto molto testardo, come lui stesso si definiscce.

Ha girato un po' l’Italia specializzandosi in medicina iperbarica e in medicina subacquea, prima di approdare a Civitanova Marche dove ricopre, dal 1998, il suo ruolo in rianimazione con distacco parziale.

Dal 2004 sindacalista: rappresentante aziendale poi provinciale e adesso regionale.

Montecosarese a tutti gli effetti dal 2007, fiero del detto “A montecò se non si matto non te ce vò” che sente suo a tutti gli effetti.

Ogni sera rientrando sente doppio il peso di questo importante ruolo che ricopre.

Ne avverte soprattutto la responsabilità che ne deriva non solo nei confronti della sua famiglia, ma anche verso la comunità, di cui si sente parte, e del suo ambiente lavorativo.

Condivide il lavoro con la moglie Elisabetta Bruni, anche lei in ambito ospedaliero essendo medico anestesista, e non è facile rientrare la sera a casa dai propri figli e dover mascherare le paure che tutti noi abbiamo e quell senso di protezione naturale è doppio in loro nei confronti dei propri figli essendo impegnati entrambi in questa durissima lotta.

Da diverso tempo denuncia la situazione del personale sanitario “mandato allo sbaraglio a combattere una guerra senza armi e munizioni” (cit.), descrivendo dalla prima linea le condizioni fisiche e psicologiche in cui lavora lui insieme ai colleghi che definisce “Eroi per caso” e dei quali, essendo segretario regionale di UIL FPL, si sente responsabile.

Proprio per questo, dopo vari comunicati, è deciso ad andare avanti nella sua battaglia e sarà ospite nella diretta del tg di Raitre che sarà trasmesso alle ore 19.00 del 30 marzo.

Marcello Evangelista parlerà di carenza di DPI, dei tamponi per il personale sanitario e molto altro.

“Siamo definiti eroi ma mandati a combattere come arieti senza le dovute protezioni, contro un nemico invisibile che non risparmia nessuno”. Parole forti ma che rappresentano lo stato non solo del personale ospedaliero o delle case di cura.

Questo problema si riflette nelle case e tra la gente. Questa la responsabilità principale che sentono addosso coloro che operano in prima linea: la paura di essere allo stesso tempo cura e causa di contagio.






Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2020 alle 15:01 sul giornale del 31 marzo 2020 - 1422 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Meri Desideri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biGL