Rose bianche in piazza in ricordo di Cristina: Ciarapica mantiene la promessa

1' di lettura 27/02/2020 - Promessa mantenuta. In mattinata il sindaco Fabrizio Ciarapica e gli operai del Comune hanno piantato nel giardino di piazza XX Settembre le rose ricevute da un’amica di Cristina Cesari il giorno delle esequie della ragazza morta sugli sci a Madonna di Campiglio.

Il cespuglio di rose bianche crescerà tra le palme dello spazio verde insieme a una piccola targa ricordo. «Una rosa bianca ricorderà la nostra Cristina – commenta Ciarapica – la pianta mi è stata affidata il giorno delle esequie dalla sua amica Francesca che mi ha chiesto di porla nei giardini di piazza XX Settembre.
Oggi abbiamo provveduto a metterla a dimora così che la memoria di Cristina possa vivere tra i fiori del nostro giardino».

Cristina, 25 anni, era deceduta il 14 febbraio scorso in seguito alle conseguenze dell’impatto con la neve della pista nera Nube d’Oro a Madonna di Campiglio, dopo aver perso il controllo dei suoi sci durante una discesa il giorno prima. La ragazza, che era in vacanza con degli amici, era stata subito soccorsa e trasportata all’ospedale di Trento, ma le sue condizioni erano parse subito molto gravi. Dopo aver lottato tra la vita e la morte per poco meno di 24 ore, il tragico epilogo.








Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2020 alle 12:08 sul giornale del 28 febbraio 2020 - 462 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgPB





logoEV