Il coronavirus ferma anche l'opera: rinviati Rigoletto ed Elisir d'amore

1' di lettura 27/02/2020 - Anche se le due date non ricadevano nel periodo di durata dell’ordinanza regionale, slittano anche le due opere comprese nel programma della terza edizione di “Civitanova all’opera”.

Il debutto al teatro Rossini era previsto venerdì 13 marzo con il Rigoletto e invece il capolavoro di Giuseppe Verdi slitta a venerdì 15 maggio, ovvero nella data nella quale era previsto il secondo appuntamento del cartellone, l’Elisir d’Amore. L’opera di Gaetano Donizetti dovrà essere riprogrammata ma al momento non c’è una data fissata e non sarà facile trovarla dopo il 15 maggio, con l’estate ormai alle porte.

Il problema è che comunque prove e allestimenti per lo spettacolo iniziano diversi giorni prima della messa in scena e nell’allestimento sono coinvolte decine e decine di persone. Onde per cui, per evitare ogni tipo di rischio in una fase calda come quella attuale, si è preferito far slittare tutto di un paio di mesi.

Sul palco del Rossini per il Rigoletto ci sarà il celebre soprano Natalia Roman, che interpreterà il ruolo di Gilda, mentre il tenore Giorgio Casciarri vestirà i panni del Duca di Mantova; il baritono Gianpiero Ruggeri sarà Rigoletto e il basso Alessandro Guerzoni Sparafucile. Di pregio anche gli altri ruoli. L’Orchestra Sinfonica Puccini e il Coro Ventidio Basso di Ascoli Piceno saranno diretti dal Maestro Alfredo Sorichetti.






Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2020 alle 10:40 sul giornale del 28 febbraio 2020 - 352 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgPf





logoEV