Montecosaro: in fase di ultimazione l’istallazione di telecamere di ultima generazione

2' di lettura 24/02/2020 - Saranno circa 25 le telecamere istallate nel territorio comunale di Montecosaro, alcune già montate e in attesa dell’allaccio con l’enel, pronte per iniziare a diventare operative presumibilmente nel mese di marzo 2020.

Il lavoro è stato lungo e faticoso perché abbiamo voluto spendere in maniera oculata – ci spiega Filippo D’Alterio, assessore ai lavori pubblici - e abbiamo raggiunto questo importante traguardo grazie a un finanziamento pubblico che ci ha coperto il 50% della spesa che si è aggirata intorno ai € 95.000,00 di cui metà appunto provenienti da casse comunali e metà dallo Stato. –

Un considerevole obiettivo sicuramente visto che le telecamere OCR, prodotto italiano, hanno un software di ultima generazione che permette di leggere le targhe attraverso un programma che aggiorna le forze dell’ordine segnalando attraverso un alert il rilevamento di auto rubate o sospette.

Un progetto che riguarda la sicurezza questo, molto importante tanto da essere condiviso con altri comuni di cui Macerata si è fatto capofila, al fine di creare una rete condivisa attraverso una centrale unificata che permetterà di tracciare il percorso di eventuali auto segnalate su un bacino più grande.

Ma la funzionalità delle telecamere non si ferma qui, l’idea dell’amministrazione Malaisi infatti, è quella di implementare la funzionalità delle telecamere attraverso sistemi sempre più all’avanguardia, al fine di rilevare anche auto non in regola con assicurazione e bollo, permettendo di migliorare anche la sicurezza degli automobilisti.

Altra novità è che qualsiasi attività commerciale e industriale attraverso una richiesta potrà agganciarsi a questo sistema per garantire un più ampio raggio di azione. Ovviamente le telecamere dovranno essere orientate su strada pubblica.

Il palazzo comunale ospiterà quindi il “centro stella” ovvero la centrale da cui si registra e n cui saranno presenti armadio rec, pc e monitor, una stanza accessibile solo ai vigili e alle forze dell’ordine che potranno visionare in qualunque momento le telecamere.

Non è escluso che in futuro l’allaccio possa essere consentito anche ai privati.






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2020 alle 12:15 sul giornale del 25 febbraio 2020 - 1801 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Meri Desideri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgFl





logoEV