Le elezioni parlano sempre più civitanovese: Emiliozzi nominata "facilitatore" dei 5 Stelle per le Marche

3' di lettura 21/01/2020 - È una corsa alle elezioni Regionali che parla sempre più civitanovese. Non solo nel centrodestra, ma ora anche sul versante grillino.

Se da una parte, infatti, resta in piedi con forza la candidatura dell’attuale sindaco Fabrizio Ciarapica come alter ego del deputato di Fratelli d’Italia Francesco Acquaroli, dall’altra il Movimento 5 Stelle ha scelto come guida nel percorso che porterà alla selezione del proprio candidato un’altra civitanovese, Mirella Emiliozzi. La deputata, già consigliera comunale e candidata sindaco nel 2012, è stata infatti votata dalla base grillina come facilitatore regionale per le Marche. “Persone - spiegava il capo politico del M5S Luigi Di Maio qualche mese fa – che ogni giorno curino i rapporti con gli stakeholders, con i sindaci, anche non nostri, che hanno bisogno di aiuto o di supporto dal MoVimento, che vadano a parlare con gli assessori regionali, con gli enti territoriali, con le associazioni, con il no profit, con tutto il mondo che non è propriamente del MoVimento, ma che cerca aiuto o collaborazione dal Movimento; e soprattutto che tengano un rapporto costante con questi soggetti, perché in molte regioni ci sono tante realtà che vogliono avvicinarsi al Movimento, ma non sanno con chi andare a parlare”.

Insomma non si parla apertamente di elezioni, ma è ovvio che il tempismo suggerisca che la Emiliozzi sarà la donna che piloterà i 5 Stelle marchigiani nel percorso verso le regionali, seppur non in prima persona. “Il futuro delle Marche passa dalle riforme, dalle idee e dal cambiamento – scrive la deputata civitanovese – ringrazio gli attivisti, tutti gli amici del MoVimento 5 Stelle e i miei corregionali per l’opportunità che mi avete concesso. Da oggi scriveremo insieme un nuovo progetto che avrà alla base l’ascolto delle associazioni e degli imprenditori. La sfida sarà di valorizzare il nostro territorio e internazionalizzare le nostre piccole e medie imprese, offrendogli terreno fertile su cui crescere”.

Già sabato la Emiliozzi era tornata a farsi vedere per le vie del mercato insieme agli altri attivisti cittadini per fare volantinaggio in ottica elezioni, affidando poi a Facebook i suoi pensieri. “Rilancio del comparto turistico, sviluppo del sistema portuale, sostegno alle imprese, ristrutturazione della sanità pubblica e ottimizzazione del sistema di gestione dei rifiuti, questi sono i punti programmatici da sviluppare per il rilancio delle Marche, argomenti su cui il MoVimento 5 Stelle è pronto a intervenire in maniera efficace – scriveva la parlamentare – è inutile che i soliti personaggi in cerca di autore provino di nuovo a riciclarsi come novità. Sono decenni che governano le Marche e sono i responsabili del costante declino della regione, a cui hanno assistito senza far nulla. Peggio: dove sono intervenuti, come sulla sanità, hanno peggiorato di molto la situazione. Civitanova Marche: sono anni che si parla della riqualificazione della zona portuale e della stazione ferroviaria ma nessuno ha fatto nulla. Il Movimento è l’unica forza politica che si è davvero impegnata. Da opposizione, abbiamo proposto una serie di soluzioni che vanno nella direzione più favorevole allo sviluppo urbano sostenibile”.


di Marco Pagliariccio 
redazione@viverecivitanova.it







Questo è un articolo pubblicato il 21-01-2020 alle 16:46 sul giornale del 22 gennaio 2020 - 1398 letture

In questo articolo si parla di vivere civitanova, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfjj





logoEV