Collutazione in stazione, un uomo finisce all'ospedale

stazione treno pesaro 2' di lettura 03/01/2020 - La Polizia sta ancora indagando per cercare di ricostruire nei dettagli cosa sia successo di preciso nella notte appena passata, intorno alle 5, quando un uomo ha aggredito e ferito un capotreno.

Sul posto è intervenuta la Croce Verde di Civitanova per soccorrere l'uomo e gli agenti della Polizia di Stato, che in queste ore stanno cercando di mettere i tasselli del puzzle al loro posto. Dalle prime ricostruzioni, pare che il dipendente delle Ferrrovie dello Stato abbia richiamato l'attenzione dell'uomo, il quale, in evidente stato di ebbrezza, stava fumando all'interno dei locali della stazione. L'uomo, a quanto pare magrebino, avrebbe reagito e, aiutato da altri tre connazionali, sarebbe presto passato dalle parole ai fatti. La colluttazione con il macchinista avrebbe visto quest'ultimo avere la peggio, finendo all'ospedale con tagli e lividi su tutto il corpo.

Sull'episodio è intervenuto anche l'assessore alla sicurezza Giuseppe Cognigni. "Emerge con evidenza che mentre a Civitanova l’amministrazione riesce a mettere in atto azioni costanti volte alla accettazione della sola immigrazione legittima e sostenibile, nelle cittadine limitrofe ancora permangono realtà di concentrazione extracomunitaria insostenibile e fonte di atteggiamenti delinquenziali sempre più invasivi - precisa Cognigni - che si sappia: chi viene qui a Civitanova non in regola o per delinquere trova una amministrazione che con la propria polizia municipale e con piena collaborazione alle forze dell'ordine, pone il perseguimento di detti personaggi al centro della propria politica esecutiva. Nel contempo appare opportuno l’invito alle amministrazioni confinanti a limitare sempre più i fenomeni di concentrazione di immigrati in luoghi deputati al disagio ed al fiorire della cultura antigiuridica. Quel che però più preme comunicare è l’invito a tutti i civitanovesi a non desistere, a non lasciarsi intimidire, ad intervenire quando si notano comportamenti illegittimi, a proseguire nella “bonifica” della nostra città dalle conseguenze di una politica di accoglienza inadeguata. Intervenire senza paura, chiamare le forze di polizia: l’amministrazione c’è, la Lega c’è".

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social:
Fecebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.


di Marco Pagliariccio 
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2020 alle 09:29 sul giornale del 04 gennaio 2020 - 374 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, pesaro, vivere civitanova, articolo, Stazione treno, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beE4





logoEV