Basket: la FeBa cade contro Campobasso. Le momò si arrendono alle molisane che passano per 52-82

2' di lettura 07/10/2019 - La Feba Civitanova Marche non regge all'urto di Campobasso che si impone per 52-82. Le momo' hanno cercato con tanto orgoglio e coraggio di contenere le molisane, che hanno dimostrato di essere tra le piu' forti compagini del campionato, con un mix letale di qualità e fisicità. Le ragazze di coach Nicola Scalabroni sono andate a sprazzi, non riuscendo ad avere quella continuità necessaria per limitare gli attacchi delle avversarie e per trovare il canestro con più convinzione. Comunque un ulteriore passo nel cammino di crescita e maturazione della squadra biancoblu.

Buon avvio della Feba che piazza un break di 5-0, ma Campobasso torna in partita grazie a Bove e Porcu, alla fine tra le migliori delle avversarie, che trovano dei buoni canestri e riequilibrano il match. Le ospiti piazzano la zampata del 0-7, 11-17, con cui trovano il margine che mantengono fino al 19-26 con cui si chiude la prima frazione.

Nel secondo quarto Campobasso allunga, 27-41 a 3'56'' dal termine, facendo valere anche la fisicita' di alcune giocatrici come Bove, Di Costanzo e Di Gregorio per poi chiudere sul 32-48 con cui si va al riposo lungo.

Alla ripresa delle ostilita' la Feba prova a ricucire lo strappo, grazie anche ad alcuni canestri della promettente Binci, ma le ospiti tornano sul +18 grazie a Marangoni. Le ospiti allungano e toccano il 43-74 con cui si chiude il terzo quarto.

Nell'ultimo periodo si segna poco da ambo le parti, con Campobasso che si impone alla fine per 52-82.

“Abbiamo dei momenti in cui giochiamo bene ad altri in cui andiamo meno bene – commenta coach Nicola Scalabroni – e questo ci può stare essendo noi una squadra molto giovane. Nei momenti in cui perdiamo un po’ la bussola prendiamo dei parziali e questo ci impedisce di poter stare in partita il più possibile, contro una squadra che questa sera ha dimostrato di essere di un altro livello. Comunque abbiamo mostrato alcuni aspetti positivi come la cattiveria agonistica e la voglia di lottare e fare bene. Abbiamo giocato 40 minuti al massimo del nostro attuale potenziale, non del potenziale in prospettiva, e dobbiamo allenarci a tenere 40 minuti di concentrazione in campo per crescere ulteriormente, limitando quegli errori che commettiamo per inesperienza”.

FEBA CIVITANOVA MARCHE – LA MOLISANA CAMPOBASSO 52-82

CIVITANOVA: Maroglio, Ciccola, Ortolani 5, Sorrentino 11, Paoletti 9, Bocola 2, Ceccanti 2, Trobbiani 4, Binci 6, Gombac 11, Pelliccetti 2, D'Amico All. Scalabroni
CAMPOBASSO: Marangoni 16, Porcu 7, Sammartino, Falbo ne, Di Gregorio 10, Di Costanzo 13, Sanchez, 9 Chrysanthidou 6, Bove 14, Mancinelli 5, Amatori 2 All. Sabatelli
Arbitri: Giansante – Luchi
Parziali: 19-26, 32-48, 43-74, 52-82






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2019 alle 16:34 sul giornale del 08 ottobre 2019 - 192 letture

In questo articolo si parla di sport, civitanova, feba civitanova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbn9





logoEV