Missione compiuta per Kyrylo, che in bici ha raggiunto la Norvegia. I complimenti di Ciarapica e dell’assessore Gabellieri

2' di lettura 09/09/2019 - Dalle Marche a Capo Nord in bicicletta, ma con il cuore sempre rivolto alla sua città e alla sua famiglia: Kyrylo Morresi, 22 anni, di Civitanova, ma nato in Ucraina, studente al secondo anno di Ingegneria Informatica e dell’Automazione dell’Università Politecnica delle Marche, non poteva non fare tappa a Palazzo Sforza, ricevuto dal sindaco Fabrizio Ciarapica e dall’assessore allo Sport e Turismo Maika Gabellieri, che lunedì mattina lo hanno accolto con entusiasmo per ascoltare quella che è stata la realizzazione di un grande sogno percorso sulle due ruote.

Il giovane, partito lunedì 15 luglio dal Polo Trifogli a Montedago, ha raccontato agli amministratori questa incredibile pedalata di 46 giorni, rispondendo a tutte le curiosità. “All’inizio avevo pianificato tutto nei minimi dettagli – ha raccontato – ma ben presto mi sono reso conto che un piano ben delineato a priori non poteva andare d’accordo con la vita in bici, che è libertà”.

Una sfida in prima persona, che ha portato in dodici paesi il nome di Civitanova.

“Deve essere davvero bello poter fare una esperienza di questo tipo – ha detto il sindaco Ciarapica. Le emozioni sono tante, per i paesaggi, le persone che si incontrano e davvero è motivo di orgoglio per noi sapere che un civitanovese sia riuscito in questa impresa, in così giovane età. Un esempio per tanti giovani che debbono lanciarsi in sane avventure.

E proprio questo fine settimana a Civitanova ci sarà il Bike Festival dove tra le altre cose si parlerà di cicloturismo. L’assessore Gabellieri ha invitato Kyrylo all’evento, donandogli il gagliardetto del Comune e i nuovi gadget realizzati per lanciare il nuovo brand.

Il viaggio è stato raccontato giorno per giorno sui social network e su instagram in particolare: "Sono dell'idea – ha detto il ragazzo - che per fare cose incredibili non ci vogliano doti incredibili. Non sono un atleta eppure eccomi qua al traguardo. Il messaggio che sto cercando di portare è: se posso farcela io voi non siete da meno. Grazie tutti per l'aiuto. Sto già preparando la prossima avventura e porterò sempre il nome di Civitanova con me".

Un viaggio nel quale lo studente della Politecnica ha sfidato se stesso più volte, perché oltre ad allungare il tragitto, ha pedalato senza sosta addirittura per 24 ore riuscendo a percorrere 290 chilometri in un solo giorno.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2019 alle 15:59 sul giornale del 10 settembre 2019 - 215 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, civitanova, bici, norvegia, Ciarapica, kyrylo, kyrylo morresi, gabellieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bapG





logoEV