Il bus dei desideri gira per la città

3' di lettura 09/07/2019 - Da Calvino a Di Caprio: un autobus speciale viaggia per la città e porta le parole di personaggi famosi che promuovono un futuro migliore e combattono le dipendenze. Un messaggio che parte dai promotori di CitaNo alla Droga in collaborazione con l’ATAC e il Comune di Civitanova.

Frutto della collaborazione tra L’ATAC, il Comune di Civitanova e l’Associazione per il Sociale “Sentinelle del Mattino” nasce un bus speciale che porta su di sé un messaggio chiaro e forte: c’è un’alternativa e c’è chi questa alternativa la sceglie ogni giorno. Il bus parte dai desideri perché solo i desideri possono migliorare la nostra società: queste frasi che devono fungere da ispirazione, ci permettono di tenere a mente un futuro migliore permettendo di prefiggerci degli obiettivi che ci portino a spazzare via le dipendenze, l’omologazione e la passività.

Questo autobus speciale non porta solo il senso delle parole di personaggi famosi - da Leonardo di Caprio a Italo Calvino – ed il messaggio di chi ha scelto di prodigarsi per la comunità ma è veicolo dell’impegno congiunto di Comune, ATAC e dell’Associazionismo No Profit “Sentinelle del Mattino” nella lotta contro le dipendenze, contro il disagio sociale, giovanile in particolare. Il primo passo di un progetto complesso che vede “Sentinelle del Mattino” collaborare con le istituzioni per raggiungere obiettivi importanti per tutta la comunità coadiuvati dall’impegno dell’ATAC che ha, infatti, prontamente raccolto la sfida: “Le dipendenze patologiche sono uno degli elementi più distruttivi della civiltà attuale. Facendo sinergia siamo più forti e le possiamo sconfiggere” dice il presidente del CdA dell’Atac, dott. Massimo Belvederesi.

Il Comune di Civitanova che non è nuovo a questo tipo di impegno, collabora a quella che è l’apertura della quarta edizione di un evento che ha sempre come centro la lotta alle dipendenze, di ogni tipo, ma non è mai uguale a sé stesso e sempre in continua evoluzione: CitaNO alla Droga, CitaNO alle Dipendenze, che quest’anno prenderà il nome di “IO DESIDERO” un progetto che vede oltre “Sentinelle del Mattino” molte altre realtà unite con il comune scopo di fare prevenzione e molto di più: L’ASUR Marche AV3 con il progetto stammibene del Dipartimento Dipendenze Patologiche di Macerata, la Fondazione Ema Pesciolino Rosso, la PARS, GLATAD e altri, tutti partner di questa iniziativa.
 Abbiamo mandato un messaggio aperto a tutti, con il nostro impegno, durante gli anni passati. “Quest’anno vogliamo che i giovani sentano di avere una voce, che utilizzino le energie per dedicarsi alle loro passioni, vogliamo essere il mezzo chi li aiuti a raggiungere il loro fine. Le debolezze sono aperture per le dipendenze ed un passo importante per non sentirsi deboli è sentirsi ascoltati. Un altro ancora è sentirsi realizzati. Dobbiamo ascoltare i nostri giovani ed aiutarli a trovare la propria strada e a sentirsi realizzati” dice l’ideatore e curatore dell’evento Andrea Foglia, curatore del progetto “CitaNO alla Droga” e membro del consiglio direttivo di “Sentinelle del Mattino” parlando dell’imminente evento di quest’anno che si terrà a Civitanova dall’11 al 14 Luglio.

“‘Io Desidero’ è un progetto bellissimo – ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica – perché richiama l’attenzione su aspirazioni concrete di cambiamento, suggerendo, altresì, proposte e soluzioni. Altrettanto apprezzabile la forma di comunicazione scelta e cioè l’arte attraverso le sue diverse forme con monologhi, coreografie e altre perfomance e il bus che girerà per la città”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2019 alle 15:19 sul giornale del 10 luglio 2019 - 271 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, civitanova, bus, dipendenze, bus dei desideri, io desidero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9rF