Nuovo salotto urbano in via Lauro Rossi, l'idea dei commercianti arriva sul tavolo degli amministratori

3' di lettura 17/06/2019 - Ridare identità e dignità a via Lauro Rossi, arteria che segna da un lato il confine nord del Borgo Marinaro, cuore della città, e nel contempo funge da linea di unione tra il fronte-mare ed il corso principale. La richiesta è arrivata all’Amministrazione comunale tramite lettera firmata dai commercianti presenti lungo questo tratto di strada lungo circa 400 metri, con tanto di progetto preliminare di riqualificazione urbana allegato e redatto dallo studio Valle progetti di Sant’Elpidio a Mare.

I commercianti, titolari dei negozi Barbieri e Officina Castellana, evidenziano nella missiva come via Lauro Rossi si trovi da anni in uno stato di degrado rispetto ad altre vie centrali, situazione che fa emergere anche una questione sicurezza a causa della fatiscenza della pubblica illuminazione, che favorisce episodi di microcriminalità. Inoltre, la sosta delle auto avviene il più delle volte in maniera indisciplinata e ostruisce l’ingresso ai tanti residenti.

L’idea dei privati prende spunto dalla recente riqualificazione di via Duca degli Abruzzi, presa a modello di quanto vorrebbero venisse realizzato accanto al fosso del Castellaro. Il progetto preliminare mira ad una riqualificazione che tenga conto di tutti gli aspetti, a partire dall’adeguamento dei marciapiedi, attualmente di ridotte dimensioni e con la presenza di barriere architettoniche che rendono difficile il transito a pedoni e disabili, e la realizzazione di una linea di pubblica illuminazione con nuovi arredi urbani quali panchine, cestini, rastrelliere per biciclette e di un sistema di videosorveglianza che sia da deterrente a furti e altri episodi di microcriminalità. In definitiva, il progetto delinea una continuità d’immagine tra via Lauro Rossi, viale Matteotti e corso Umberto I in modo da creare un anello omogeneo utile a incentivare dinamiche di sviluppo che favoriscano anche l’insediarsi di nuove attività economiche.

L’intervento previsto va però a sacrificare la possibilità di parcheggio delle auto per permettere l’allargamento dei marciapiedi esistenti, ma su questo punto i commercianti concordano con il beneficio legato ad una maggiore fruibilità nonché estetica degli spazi.

“L’atteggiamento propositivo dei privati è sicuramente da elogiare – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici Ermanno Carassai dopo aver ricevuto i tecnici Valle in Comune – L’obiettivo di questa Giunta è di procedere con la riqualificazione del Borgo Marinaro per favorire lo sviluppo commerciale e turistico della nostra città che è sempre più meta di investitori che aprono locali e di turisti che arrivano da fuori Regione. E’ chiaro che le risorse dell’Ente pubblico sono limitate, ma apprezziamo che i commercianti si rivolgano a noi proponendo anche una compartecipazione quando si tratta di realizzare migliorie che vadano a beneficio delle loro attività. Il rendering del progetto è molto bello, si andrebbe anche a riqualificare il muretto lungo il fosso che versa da anni in stato di abbandono. Ne parleremo in Giunta in modo da capire se possano essere accantonate risorse il prossimo anno per veder risorgere anche questa via”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2019 alle 15:47 sul giornale del 18 giugno 2019 - 226 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, civitanova, salotto urbano, salotto urbano via lauro rossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Gv





logoEV