Proiezione in sala del consiglio del documentario sui civitanovesi emigrati in Argentina

2' di lettura 18/05/2019 - È stato proiettato venerdì mattina nella sala del Consiglio comunale, in anteprima alla stampa, il documentario “Identità migratorie”, che la civitanovese Roberta Saccoccio ha realizzato per raccontare l’emigrazione marchigiana e nello specifico degli abitanti di Civitanova e della provincia di Macerata presenti nel territorio di alcune province argentine.

Dalla sua esperienza a Rosario, dove ha vissuto per sette anni, Saccoccio ha tratto ispirazione per registrare le voci dei civitanovesi che negli anni Quaranta hanno lasciato “Lo porto”. Il video, della durata di 23 minuti, è stato molto apprezzato dal presidente del Consiglio comunale Claudio Morresi, che insieme all’assessore ai Gemellaggi Pierpaolo Borroni sta pensando di realizzare diverse iniziative per farlo vedere alla cittadinanza, alle scuole e anche ai consiglieri comunali.

“Il prossimo anno ricorrono i trent’anni della firma del gemellaggio tra Civitanova e General san Martin, il primo a carattere extraeuropeo della provincia di Macerata (19 maggio 1990) – ha ricordato Morresi. Questo lavoro ci dà molti spunti per rinvigorire il sodalizio e i rapporti con i nostri amici argentini, a cui ci lega un rapporto profondo: è molto emozionante ripercorrere la storia di alcuni personaggi emblematici come Vincenzo Foresi, Maria Teresa Corradini Barbera e famiglia Fioravanti”.

Nel video viene presa in considerazione l’esperienza migratoria in tutte le sue fasi peculiari: decisione, partenza, viaggio, arrivo, ambiti lavorativi, impatto sociale e integrazione. “Questo lavoro – ha detto Saccoccio ringraziando il presidente Morresi e l’Amministrazione comunale che ha supportato il progetto - è una forma di riconoscimento affinché non si perda la memoria e si possa conoscere più a fondo i valori storici di una comunità e le relazioni con le proprie origini”. Anche l’assessore Borroni ha sottolineato l’attenzione della Giunta nei confronti dei gemellaggi: “Promuoveremo nuove iniziative – ha detto Borroni – e proseguiremo sulla strada della valorizzazione dei gemellaggi. A San Martin vive una folta comunità di marchigiani e molti civitanovesi che non vogliamo dimenticare”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2019 alle 16:15 sul giornale del 20 maggio 2019 - 218 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche