Litre tra fratelli in pieno centro, uno finisce in ospedale

volante polizia notte 1' di lettura 13/05/2019 - Una serrata indagine e controlli capillari che ormai si susseguono in tutta la Provincia di Macerata sia da parte dell’Arma dei Carabinieri che della Polizia di Stato volti a dare maggiore sicurezza e rinsaldare e incrementare la percezione della stessa.

Infatti, a seguito di servizi coordinati per prevenire e reprimere qualsiasi fattispecie delittuosa, diretti dalla Dott.ssa Abbate e dal Dottor Sabatucci. Nella notte del 12 maggio, la Polizia di Stato interveniva presso il pronto Soccorso di Civitanova Marche, dove era stato trasportato un giovane poco prima aggredito e malmenato in Piazza XX Settembre, circostanza nella quale aveva subito lesioni giudicate guaribili in 15 giorni.

Le immediate indagini avviate dagli operatori del Commissariato, condotte anche con l’escussione di testimoni ed acquisizione di immagini di telecamere di videosorveglianza istallate nella zona, consentivano di individuare in brevissimo tempo gli aggressori, due italiani, fratelli di 28 e 33 anni residenti in città i quali, dopo tutti gli accertamenti del caso, sono stati deferiti all’A.G. per lesioni personali in concorso tra loro.

Inoltre uno dei due, il 33enne, già noto alle Forze dell’Ordine poiché gravato da numerosi precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio, è stato denunciato all’A.G. per la violazione di prescrizioni alla misura della sorveglianza speciale a cui è attualmente sottoposto. Ancora una volta la prevenzione operata assiduamente nella città di Civitanova Marche ha funzionato perfettamente e l’attenzione è sempre massima per fornire risposte concrete ad ogni fatto che possa mettere a repentaglio la sicurezza pubblica.






Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2019 alle 14:40 sul giornale del 14 maggio 2019 - 414 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7qx





logoEV