Basket: la Feba non si ferma più. Vittoria 65-66 in casa della Cestistica Spezzina e le Momò volano in Semifinale

3' di lettura 06/05/2019 - Impresa! Impresa della Feba Civitanova Marche. Le momò espugnano il campo della Cestistica Spezzina per 65-66 in gara 2 dei quarti di finale play-off, al termine di una sfida molto tirata, e conquistano il pass per la semifinale.

Un'altra prestazione superlativa per le ragazze di coach Nicola Scalabroni, capaci di infliggere nel giro di quattro giorni due sconfitte consecutive alla prima della classe, che in stagione aveva subito solamente cinque stop. Una gara di sostanza e carattere per le biancoblu, che non hanno mollato mai e sono riuscite a rimettere in carreggiata una sfida che sembrava compromessa dopo il terzo quarto. Invece ancora una volta le momò, grazie ad una prestazione corale in cui spiccano i 26 punti della 2001 Alessandra Orsili ed i 19 di Veronica Perini, hanno messo in campo tutto per conquistare, per il secondo anno consecutivo, questo traguardo prestigioso.

Primo quarto in equilibrio con la Feba che parte meglio e tocca il +8, 4-12 a 4'30'' dal termine: tuttavia le locali piazzano un break di 8-0 in due minuti e rimetto la questione in parità, per poi chiudere sul 16-15.

Nella seconda frazione il canovaccio tattico non cambia, con un botta e risposta per tutti i 10 minuti con il canestro di Sarni a fil di sirena che decreta il 32-31 con cui si va al riposo lungo.

Alla ripresa delle ostilità, dopo il libero di Orsili del 32-32, le bianconere piazzano un break mortifero di 11-0 in cinque minuti con Sarni e Templari sugli scudi. La Feba prova a rientrare ma il canestro nel finale di Templari vale il 51-39 con cui si chiude la frazione.

Sembra finita ma le momò non crollano ed iniziano un'incredibile rimonta nell'ultimo quarto. In quattro minuti Perini e compagne collezionano un parziale di 0-11 che rimette la questione in parità, 51-51. Si prosegue in un palpitante punto a punto, sino al finale: Perini mette il canestro del 58-63 a 2' dal termine, Sarni e Packovski tengono a galla La Spezia, 65-64, poi il canestro di Orsili vale il 65-66 con cui si chiudono i giochi.

"Abbiamo dimostrato ancora una volta di avere gli attributi giusti - commenta coach Nicola Scalabroni - Siamo scese in campo con il giusto atteggiamento, mostrando un carattere super e delle qualità umane incredibili. Un ringraziamento alle ragazze, a Donatella Melappioni, alla società che ha sempre tenuto duro in tutti i momenti della stagione. Dopo due quarti in equilibrio, nella terza frazione siamo andate al di sotto delle nostre possibilità ma nell'ultimo periodo abbiamo tirato fuori tutte le energie e tanto carattere, e cuore, perchè queste partite si vincono con il carattere. Adesso siamo in ballo e continuiamo a giocare per andare il più avanti possibile".

CESTISTICA SPEZZINA - FEBA CIVITANOVA MARCHE 65-66

LA SPEZIA: Packovski 9, Corradino, Templari 16, Sarni 21, Linguaglossa 11, Tosi 6, Bini ne, Mori 2, Olajide ne, Maiocchi ne All. Corsolini

CIVITANOVA: Orsili 26, Trobbiani 2, Ortolani 8, Perini 19, De Pasquale, Bocola 5, Maroglio ne, Paoletti ne, Giuseppone 6, Pelliccetti ne, D'Amico ne All. Scalabroni

Arbitri: Consonni e Berlangieri

Parziali: 16-15; 16-16; 19-8; 14-27






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-05-2019 alle 10:55 sul giornale del 07 maggio 2019 - 207 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, civitanova, pallacanestro, basket femminile, serie A2, feba civitanova, pallacanestro femminile, momò, semifinali playoff, playoff a2

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a69W





logoEV