Campionati paralimpici: nuovi record italiani e gare mozzafiato nella kermesse tricolore ad Ancona

3' di lettura 25/03/2019 - Un bilancio oltre ogni aspettativa a suon di record italiani ad Ancona nella due giorni tricolore che ha fatto da vetrina al movimento paralimpico presente con oltre 250 atleti. I Campionati Italiani Paralimpici di Atletica Indoor FISDIR, i Campionati Italiani Paralimpici di Atletica Indoor FISPES, i Campionati Invernali di lanci FISPES, validi anche per la 1 a tappa della Coppa Italia e il World Para Athletics Winter Challenge hanno portato entusiasmo nel capoluogo, con volti noti del circuito e gare ad alta intensità tra il Palaindoor e l’Italico Conti, nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 marzo.

In ambito FISDIR 12 record italiani in due giorni di gara e tante prestazioni di altissimo livello con una pattuglia di giovani emergenti sia nella classe Open sia nella classe C21. Grandissima la prestazione di Nicole Orlando (Ginnastica La Marmora Biella) che migliora il suo primato mondiale nel salto in lungo C21 con 3,49 metri, ottima la performance dell'atleta di casa dell'Anthropos, Raffaele Di Maggio, che stabilisce il record italiano nei 200 metri piani in 22.53 detenuto in precedenza dal compagno di team Ruud Koutiki. Da citare anche i primati nazionali per Chiara Zeni (Ginnastica La Marmora Biella), classe C21, con 10.11 nei 60m piani, Andrea Piacentini (Format Ferrara) con 30.11 nei 200m piani classe C21, Clarissa Frezza (Us Acli III Millennio Roma) con 8:22.47 nei 1500m marcia, Carlo Corallini (Anthropos Civitanova Marche) con 9,57m nel salto triplo classe Open, per finire con la staffetta 4x400m dell'Anthropos tempo 2:40.60.

In ambito FISPES 17 record italiani in due giorni di gara e tante sorprese come l’exploit di Monica Contrafatto (Paralimpico Difesa), capace di battere Martina Caironi (Fiamme Gialle) soffiando alla rivale per 11 centesimi il primato italiano T63 con un crono di 9.47. La reazione della Caironi arriva nel lungo con 6 salti sopra il record tricolore di 4,50 e la misura di 4,64. In pista Oxana Corso (Fiamme Gialle) torna a far parlare di sé agguantando in 34.14 il primato assoluto dei 200 T35 e realizzando un nuovo titolo tricolore indoor T35 (10.06). Tra gli uomini è Marco Cicchetti a emergere con il nuovo limite nazionale dei 200 T44 (24.83). Doppietta T44 di Marco Bianchi (Anthropos Civitanova) che ferma il cronometro a 2:14.34 negli 800 e a 4:29.74 nei 1500.

All’Italico Conti il Campionato invernale di lanci registra la migliore prestazione mondiale stagionale nel peso F33 del campione europeo Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa) con 11,53. Il lanciatore diventa capolista mondiale F33 del ranking 2019 anche nel giavellotto (24,93). Da record Stanislav Ricci (Francesco Francia) con 39,45 nella F64. L’argento paralimpico e recordman iridato del disco F11 Oney Tapia (Fiamme Azzurre) fa registrare un 43,52 da applausi per poi imporsi nel peso F11 con la miglior prestazione mondiale stagionale di 12,94. Per il World Para Athletics Winter Challenge il croato Ivan Katanusic diventa il leader indiscusso F64 delle liste mondiali 2019 (60,02).

Presidente Anthropos e Vicepresidente FISDIR Nelio Piermattei: “L’evento si è distinto per gli oltre 250 partecipanti, le 54 società in lizza e i progressi degli atleti, sia FISDIR che FISPES, con tanti record e prestazioni di altissimo livello. Siamo soddisfatti sotto ogni punto di vista. La macchina organizzativa ha raggiunto il traguardo senza intoppi e gli atleti dell’Anthropos ci hanno regalato risultati importanti facendoci emozionare. Felice anche per la presenza di otto studenti del Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Jesi coinvolti in un progetto di alternanza scuola lavoro. Ringrazio le federazioni, le autorità, gli addetti ai lavori e i volontari, così come i privati cittadini e i gruppi della Protezione Civile e Anpas Ancona che si sono adoperati per rendere questa due giorni dorica l’edizione più riuscita di sempre”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2019 alle 10:23 sul giornale del 26 marzo 2019 - 210 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, ancona, civitanova, anthropos, Anthropos Civitanova Marche, paralimipici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5H0





logoEV