Controlli a tappeto nei locali notturni, sequestrati cocaina e hashish

polizia 02/02/2019 - Locali pubblici, discoteche, night club e circoli privati della provincia sono oggetto da mesi di un capillare dispositivo di controllo disposto dal Questore Antonio Pignataro e messo in campo dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Macerata e da altre Forze di Polizia.

In particolare vengono sottoposte a controllo le discoteche e i locali di intrattenimento nei confronti dei quali sono stati disposti servizi mirati, verifiche e controlli, specie in quelli destinati agli adolescenti e giovani, presenti sul territorio di tutta la provincia. Venerdì notte personale della Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Macerata, unitamente ad aliquote dei Carabinieri di Macerata, della Guardia di Finanza di Civitanova Marche e del Comando Vigili del Fuoco di Macerata, ha proceduto al controllo di una nota discoteca di Civitanova Marche.

Durante le verifiche relative alle licenze, al rispetto dei limiti di capienza imposti dalla legge, nonché a quelle relative al divieto di vendita di bevande alcoliche ai minori, l’unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza, ha operato numerosi controlli di persone sia all’interno che all’esterno del locale, al fine di prevenire e reprimere gli illeciti legati alla detenzione ed uso delle sostanze stupefacenti, ponendo in sequestro contro ignoti alcune dosi di cocaina, rinvenute sulle scale di ingresso esterne, e alcune dosi di hashish a carico di un giovane di 21 anni residente in provincia di Ancona che è stato segnalato alla competente Autorità quale assuntore do sostanze stupefacenti. Nel corso dei servizi, venivano operati operava numerosi controlli di persone sia all’interno che all’esterno del locale.

Due ragazzi di 27 e 21 anni residenti in provincia di Fermo sono stati trovati in stato di manifesta ubriachezza, motivo per cui verranno entrambi sanzionati avendo violato l’articolo di legge che vieta di trovarsi in luogo pubblico in stato di ubriachezza. Gli agenti in borghese, entrati nel locale verso le ore 3.30, rilevavano che una barista del locale stava somministrando alcolici ad un cliente poi identificato per un giovane 23 anni residente in provincia. Ai due sono state contestate le rispettive violazioni amministrative. La barista per aver venduto alcolici dopo le ore 3.00 mentre il ragazzo per aver consumato bevande alcoliche quando la vendita non era consentita.

Un’altra ragazza di 19 anni di origini pugliesi veniva rintracciata dagli agenti nei bagni del locale in grave stato di manifesta ubriachezza, tanto da essere subito soccorsa e trasportata da un’ambulanza della Croce Rossa presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di zona. Anche la stessa sarà contestata e verbalizzata la violazione amministrativa di ubriachezza in luogo pubblico. Mentre erano ancora in corso i controlli di Polizia, verso le ore 04.30 gli agenti intervenivano unitamente al personale addetto ai servizi di controllo della discoteca per sedare una lite fra giovani che era scoppiata all’esterno del locale, evitando che venisse portata a conseguenze ulteriori.

Fra i giovani veniva identificato un cittadino marocchino di 34 anni, pluripregiudicato per vari reati tra i quali alcuni di particolare gravità legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, il quale, in stato di evidente ubriachezza, urlava a squarciagola anche dopo l’intervento degli agenti che comunque riuscivano a contenerlo procedendo alla sua identificazione. Anche quest’ultimo verrà contravvenzionato per ubriachezza in luogo pubblico e denunciato all’A.G. per disturbo al riposo delle persone. Nel corso dei controlli sono state identificate complessivamente n. 43 persone, inoltre gli addetti al servizio di controllo del locale la cui posizione, circa il possesso di tutte le autorizzazioni richieste, è al vaglio della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Macerata.

E’ stata una notte quindi di duro lavoro per le Forze di Polizia dovute alle tante persone presenti nel locale, alla confusione, alla presenza di persone in stato di ebrezza e di persone colte addirittura colte da malore a causa dell’alcol. Per questi motivi il Questore di Macerata Antonio Pignataro coglie l’occasione per esternare il suo plauso e congratularsi con tutto il personale delle tre Forze di Polizia, Polizia di Stato, carabinieri, Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco il cui prezioso lavoro è dedicato alla tutela della pubblica incolumità. Il controllo ai locali notturni è un’attività strettamente connessa ai servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e all’abuso di alcool motivo per cui continueranno senza sosta sulla base delle direttive del Questore della Provincia di Macerata a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica e a salvaguardia delle nuove generazioni.






Questo è un articolo pubblicato il 02-02-2019 alle 15:19 sul giornale del 04 febbraio 2019 - 299 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3Tx