Recanati: collaborare con le Università, percorso per i Comuni che guardano avanti

1' di lettura 24/12/2018 - Nel 2003-2004 Comune di Recanati e Università di Camerino iniziarono un rapporto di collaborazione per istituire un corso distaccato nel complesso del Santo Stefano, sul Colle dell'infinito.

Possiamo ricostruire il percorso e gli accordi economici dai documenti che è possibile visionare, non certo per esperienza diretta visto che gli amministratori erano diversi da quelli attuali, magari gli stessi che adesso sollevano il caso (loro a differenza nostra potrebbero sapere...).

Evidentemente il progetto iniziale non è stato ritenuto soddisfacente ed è stato interrotto poco dopo, senza chiudere alcune partite economiche che sono rimaste pendenti da quel periodo. Quando abbiamo iniziato il nostro percorso amministrativo abbiamo voluto evitare il contenzioso e ripartire con collaborazioni concrete, per la crescita della città ed in favore dei giovani.

Nel 2019 vorremmo proseguire: borse di studio per ragazzi meritevoli, attività ed iniziative culturali e creative per la Mediateca, progetti nei vari settori di studi di Unicam... Così come abbiamo fatto con lo spin-off della Politecnica delle Marche per la rigenerazione botanica del Colle dell'infinito e con l'Universita' di Macerata per l'archivio storico e la biblioteca. Collaborare in modo preciso e positivo, per i giovani, con le Università marchigiane, che sono vere eccellenze: questo pensiamo debba essere il percorso di Comuni che vogliono guardare al futuro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2018 alle 11:15 sul giornale del 27 dicembre 2018 - 255 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, Comune di Recanati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2Nx





logoEV