Lavoratori in nero, sospensione dell’attività per un ristorante del Lungomare Piermanni

Carabinieri 28/11/2018 - Martedì intorno alle 15.30, a Civitanova Marche, i Carabinieri della locale compagnia e quelli del Nucleo carabinieri antisofisticazioni e sanità Ancona – Carabinieri forestali comando gruppo Macerata e nucleo Carabinieri ispettorato del lavoro di Macerata con gli Ispettori dell’I.T.l. di Macerata, nel corso dei “controlli straordinari nel settore agricolo e agroalimentare/forestale ed Ambiente – 2018”, a conclusione di una delle attività ispettive, hanno adottato il provvedimento di sospensione posticipata dell’ attivita’ imprenditoriale, nei confronti di un ristorante di Civitanova Marche sul Lungomare Piermanni.

Nel ristorante era impiegati 2 lavoratori in nero su 7 presenti all’atto dell’accesso ispettivo per una percentuale del 28,57%. La sospensione scatta alle ore 12 di mercoledì se il ristoratore non provvede alla regolarizzazione delle maestranze e al pagamento di una prima sanzione di 500 euro.

Complessivamente contestate sanzioni amministrative per 8000 euro circa. Ulteriori accertamenti in corso.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it





Questo è un articolo pubblicato il 28-11-2018 alle 10:49 sul giornale del 29 novembre 2018 - 596 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1QL