Porto Recanati: rintracciato ladro seriale, in manette un 30enne senegalese

carabinieri 02/11/2018 - Giovedì 1 novembre, alle ore 17.30, a Porto Recanati, i carabinieri della locale locale stazione, dopo una incessante attivita’ di ricerca, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Macerata, su richiesta del p.m. Luigi Ortenzi, che aveva concordato pienamente con le risultanze investigative del personale operante, per i reati di continuato di rapina, furto con strappo, furto aggravato e lesioni, hanno tratto in arresto un senegalese 30enne, domiciliato a Porto Recanati ma di fatto senza fissa dimora.

L’uomo e’ accusato del reato di rapina e lesioni personali ai danni di una una donna cinese che la mattina del 28 dicembre stava camminando a passo di footing sul lungomare di porto recanati quando fu afferata da dietro da un uomo che viaggiava a bordo di una bicicletta che le voleva rubare la pochette tenuta a tracolla e che ha proseguito nella sua azione violenta colpendola alla schiena e alle spalle tanto da farla cadere a terra per poi scappare via con la pochette e successivamente abbandonarla senza piu’ il telefono cellulare.

La donna riportò 6 giorni di prognosi. L’altro episodio contestato e’ un furto con destrezza con le stesse modalita’, ai danni di una donna al 6° mese di gravidanza che mentre teneva il cellulare in mano quando passeggiava in corso Matteotti la mattina del 26 dicembre, glielo strappava, per fortuna senza conseguenze fisiche. Le indagini dei carabinieri della stazione di Porto Recanati, hanno permesso di raccogliere nel tempo numerosi elementi di identificazione, dall’abbigliamento, all’utilizzo abituale delle biciclette per lo spostamento, fino al riconoscimento fotografico. L’uomo, che gia’ nel 2016 era stato denunciato per rapina, dopo le formalita’ di rito, e’ stato condotto in carcere ad Ancona.





Questo è un articolo pubblicato il 02-11-2018 alle 16:24 sul giornale del 03 novembre 2018 - 224 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, carabinieri, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZ1X