350 ovini dalla Bulgaria stipati su un camion, blitz della Polstrada

29/10/2018 - Fine settimana di intensa attività per la Polizia Stradale della Sezione di Macerata. Nell’ambito di servizi svolti con personale tecnico del Dipartimento dei Trasporti Terrestri, presso il casello autostradale di Civitanova Marche, il personale della Sezione Postrada ha proceduto al controllo di un autoarticolato con targhe rumene, che stava effettuando un trasporto di animali vivi diretto in Italia (350 ovini), violando le prescrizioni relative al benessere degli animali.

E’ stata infatti accertata la mancanza del previsto abbeveraggio per gli agnelli e la carenza delle soste necessarie per l’alimentazione degli animali stessi. Sul posto è tempestivamente intervenuto il personale veterinario dell’Asur, per gli adempimenti del caso e all’autista sono state contestate infrazioni per oltre 3000 euro. Durante i citati controlli a veicoli commerciali, gli operatori della Sezione di Macerata hanno altresì individuato due trasporti merci abusivi in conto terzi, privi della specifica autorizzazione, dei quali uno svolto da un autocarro Italiano e uno da un complesso veicolare Bulgaro.

Entrambi i veicoli sono stati sottoposti a fermo amministrativo per tre mesi; sono state elevate sanzione amministrative pecuniari per oltre 8000 euro con il ritiro dei documenti di circolazione. La merce trasportata dall’autocarro italiano, di possibile illecita provenienza, è stato sottoposta a sequestro penale a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria. Inoltre, a seguito di un sinistro con soli danni a cose è stato individuato il conducente del mezzo che lo aveva causato e non si era fermato, grazie all’analisi video delle telecamere presenti sul luogo.

Inoltre, sono state ritirate due patente ad altrettanti conducenti risultati positivi all’alcoltest, entrambi uomini di anni trentadue (neopatentato) e ventiquattro.





Questo è un articolo pubblicato il 29-10-2018 alle 16:26 sul giornale del 30 ottobre 2018 - 241 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZSR