Porto Recanati: sequestrati rifiuti abbandonati e derrate alimentari all’interno di un campeggio

carabinieri di civitanova 08/09/2018 - I carabinieri della compagnia di Civitanova Marche con quelli del nucleo carabinieri antisofisticazione e sanità di Ancona, del nucleo carabinieri ispettorato del lavoro di Macerata e del gruppo carabinieri forestale di Macerata, nell’ambito dei “controlli straordinari nel settore agricolo, agroalimentare/forestale ed ambientale – 2018”, hanno proceduto al controllo di uno dei camping ubicati a Porto Recanati.

Durante l’ispezione, i militari del gruppo carabinieri forestale di Macerata, hanno verificato che in alcune aree periferiche del campeggio, erano stati accantonati ed abbandonati da lungo tempo circa 700 (settecento) metri cubi di scarti di lavoro, rifiuti pericolosi nonché materiali vari di risulta. Pertanto il gestore è stato denunciato per deposito ed incontrollato abbandono di rifiuti e le aree interessate e i materiali rinvenuti sono stati posti sotto sequestro.

Nell’ambito dello stesso servizio, il personale del Nas carabinieri di Ancona, nel corso del controllo del ristorante ubicato all’interno della struttura ricettiva e di proprietà di altra persona rispetto al titolare del campeggio, hanno proceduto al sequestro di 83 chilogrammi di derrate alimentari tra carne e pesce del valore di 800 euro circa, poiché le stesse sono risultate non conformi alle norme relative alla tracciabilità dei prodotti. E’ stata inoltre elevata una sanzione amministrativa di 1.500 euro. Le derrate alimentari rinvenute, sono state sequestrate, sigillate, lasciate in custodia presso l’esercizio commerciale controllato.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 08-09-2018 alle 11:04 sul giornale del 10 settembre 2018 - 324 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYbr