Recanati: aggredisce il convivente della madre, ricoverato e denunciato un 28enne

carabinieri 05/09/2018 - Martedì 4 settembre, intorno alle 12 a Recanati (Mc), i Carabinieri della locale Stazione, transitando in una via della periferia del centro città, hanno rintracciato una Fiat Punto, con la livrea della locale “Croce gialla”, rubata il giorno prima.

Durante le operazioni di recupero, i militari hanno udito le invocazioni di aiuto di una donna provenire da una vicina abitazione che hanno attirava la loro attenzione in quanto il figlio, in stato di forte agitazione, dopo aver gettato parte del mobilio per le scale, armato di una mannaia da cucina di medie dimensioni, affrontava, minacciandolo, il convivente della donna.

I carabinieri sono giunti nell’appartamento e si sono interposti tra l’aggressore e la vittima, che è stata messa in sicurezza, poi hanno tentato di calmare il figlio, ma questi si è scagliato contro uno dei carabinieri cercando di colpirlo con l’arma che brandiva. Il militare è riuscito però a schivare i colpi, bloccarlo e con l’aiuto del collega, a disarmarlo. I Sanitari del 118, fatti subito intervenire e constatato il suo forte stato di agitazione, lo hanno trasportato presso l’ospedale di Civitanova Marche dove è stato ricoverato con provvedimento di accertamento sanitario obbligatorio (Aso).

Il 28enne, oltre la denuncia per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale – minacce aggravate - maltrattamenti in famiglia e porto abusivo arma bianca, è stato anche denunciato per il reato di furto aggravato in quanto sono stati raccolti elementi anche in ordine al furto dell’auto della Croce gialla di Recanati.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2018 alle 09:50 sul giornale del 06 settembre 2018 - 241 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, recanati, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aX5T