Civitanova: cannabinoidi nella sigaretta elettronica, denunciato un 35enne

06/08/2018 - Continua l'attività messa in atto dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Macerata, in contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Questa volta è stato deferito all'Autorità Giudiziaria per spaccio di stupefacenti un cameriere 35enne di Civitanova Marche, sottoposto a controllo dal personale operante nella tarda serata di domenica, a Civitanova Marche, al termine di una prolungata attività di osservazione e pedinamento. L'atteggiamento sospetto assunto dal ragazzo nel contesto induceva i militari a procedere a perquisizione personale, nel corso della quale venivano rinvenute 21 "fiale ricarica" per sigaretta elettronica, contenenti una sostanza liquida e resinosa di 2 ml ciascuna, risultata reagire positivamente al principio attivo dei Cannabinoidi.

Nel contesto venivano anche rinvenute 21 batterie per sigarette elettroniche idonee per l'utilizzo delle citate fiale. Il tutto veniva sottoposto a sequestro e messo a disposizione della competente A.G.. L'operazione assume particolare rilievo, considerati la tipologia dei materiali e delle sostanze stupefacenti sequestrati, che potrebbero rappresentare un'evoluzione del fenomeno dello spaccio. L'assunzione di droghe tramite sigaretta elettronica pare infatti essere la nuova frontiera del fenomeno dello "sballo, con l'uso di metodi tecnologici sempre più al passo con i tempi, che rendono difficile l'individuazione della sostanza da parte delle Forze di Polizia.





Questo è un articolo pubblicato il 06-08-2018 alle 22:22 sul giornale del 07 agosto 2018 - 475 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXks