Vivere a quattro zampe: i gatti e il pericolo strada

1' di lettura 13/06/2018 - La causa maggiore di morte per i gatti sono gli incidenti stradali. Cosa fare allora per proteggere il nostro animale? Siccome lui non conosce i pericoli della strada, bisognerebbe fare in modo che lui non ci si avvicini mai tenendolo lontano, tra casa e giardino.

Ciò non è facile perciò se il gatto sta fuori casa soprattutto la notte gli si può mettere un collarino fosforescente (riflettente) per renderlo ben visibile ai guidatori notturni. Purtroppo le luci delle auto paralizzano il gatto allora la cosa più importante sarebbe quella di fare attenzione quando si guida….guardando il bordo della strada e andando ad una velocità normale…. Ma se mi guardo intorno sembra così difficile, visto il risultato di tante povere bestie sull’asfalto.

Un consiglio per leggere: “Amare, Capire, Educare il proprio gatto”di Joel Dehasse, Edizioni L’Età dell’Acquario, è un libro che c’insegna a rendere più confortevole l’esistenza di quest’animale quando entra a far parte della nostra famiglia, senza pretendere da lui una ridicola sudditanza, ma riconoscendo invece la sua natura, i suoi istinti, i rituali. L’autore di questo libro è un veterinario specializzato nel comportamento degli animali domestici; tiene conferenze internazionali è animatore di un gruppo di ricerca sul mondo degli animali, ha pubblicato vari libri e numerosi articoli. “Educare un gatto significa permettergli di vivere una vita da gatto in un ambiente d’esseri umani, per essere felici in due”.






Questo è un articolo pubblicato il 13-06-2018 alle 11:31 sul giornale del 14 giugno 2018 - 1163 letture

In questo articolo si parla di attualità, maria antonia martines, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aVyU

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere a 4 zampe





logoEV
logoEV
logoEV