Porto Potenza: nuova scuola elementare, il Pd chiede un incontro pubblico

28/05/2018 - Il Sindaco Acquaroli nei giorni scorsi ha annunciato di aver approvato il progetto definitivo della nuova scuola elementare di Porto Potenza Picena.

Evviva! Siamo tornati finalmente allo stesso punto in cui eravamo 5 anni fa: è noto a tutti che già nel 2013 la precedente amministrazione aveva approvato un progetto definitivo che insisteva nella stessa area. Nel 2014 l'attuale giunta abbandonò quel progetto per puntare alla ristrutturazione dell'edificio in Piazza Douhet salvo poi accorgersi nel 2016 che, come da noi sempre sostenuto, questa ipotesi era irrazionale e antieconomica. Dopo anni persi, oggi il Comune ha un nuovo progetto ed è il momento di fare su questo alcune considerazioni.

Il progetto. Fortunatamente il progetto definitivo è stato fortemente modificato dai tecnici incaricati rispetto l'ipotesi iniziale della Giunta Acquaroli. Questa aveva infatti ideato un impianto "a corte" le cui gravi lacune avevamo pubblicamente denunciato sia in due domeniche trascorse in Piazza Douhet, sia con un video illustrativo diffuso tramite social. Evidentemente avevamo ragione, infatti quel progetto è stato corretto e, nel suo complesso, oggi risponde alle esigenze degli alunni e del corpo docente.

Il percorso. In ogni occasione abbiamo criticato Acquaroli per non aver minimamente coinvolto la cittadinanza in un confronto sul nuovo progetto. La tanto decantata "partecipazione" dei cittadini non c'è stata: basta pensare che dal 2016, anno in cui la Giunta comprese di dover abbandonare l'idea della ristrutturazione per lavorare alla realizzazione di un nuovo edificio, ad oggi il Sindaco non ha mai promosso un'Assemblea Pubblica per presentare i progetti e per ascoltare la cittadinanza. Fummo noi, minoranza consiliare del Pd, ad andare in piazza con le planimetrie per far vedere ai cittadini in cosa consisteva realmente il famoso progetto con "impianto a corte". Nel frattempo quel progetto è cambiato ed è diventato definitivo, ma alla cittadinanza non è stato nemmeno presentato! Visto che chi amministra non ha questa sensibilità, anche questa volta saremo noi a provvedere in questo senso perché crediamo che i cittadini, tutt'ora non coinvolti, abbiano almeno il diritto di sapere cosa si vuol realizzare: appuntamento mercoledì sera, 30 Maggio 2018, alle ore 21.00 presso i locali della Pro Loco in Piazza Stazione. L'incontro è pubblico e i cittadini sono invitati a partecipare!

La realizzazione e la nostra mozione. L'obiettivo annunciato dalla Giunta è quello di partire con i lavori per realizzare un primo stralcio dell'intero edificio. Il Piano nazionale 2018 - 2020 per l'edilizia scolastica tramite le Regioni permette finanziamenti tali da realizzare subito l'intero edificio scolastico senza dover necessariamente ricorrere a mutui ingenti che graverebbero per anni sul bilancio comunale. Questo grazie alle politiche dei governi a guida Pd che negli ultimi anni hanno destinato ingenti risorse per l'edilizia scolastica. Importanti risorse in quantità mai conosciute prima del 2014. Per questo motivo lo scorso 09 Maggio 2018 abbiamo protocollato una mozione da discutere al primo Consiglio comunale utile per impegnare la Giunta ad accelerare l'approvazione del progetto esecutivo dell'intero edificio onde ottenere il massimo punteggio possibile nella graduatoria regionale. La possibilità di finanziare con il contributo statale l'intero progetto e realizzarlo in un unico intervento è veramente molto importante: non possiamo non provarci!






Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2018 alle 11:17 sul giornale del 29 maggio 2018 - 329 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aU1Q