Porto Recanati: arrestato un 18enne tunisino per violenza sessuale

Carabinieri ok 03/04/2018 - I Carabinieri del Comando Stazione Carabinieri di Porto Recanati hanno tratto in arresto un 18enne tunisino per il reato di violenza sessuale.

Nel tardo pomeriggio di lunedì una giovane donna, mentre passeggiava lungo le vie del centro, ha notato un giovane che la seguiva per cui si avviava verso casa e, nel frattempo, telefonicamente avvertiva il marito di quello che stava accadendo.

Nel frattempo il giovane l’aveva raggiunta e da dietro le palpava il sedere per ben due volte, fuggendo poi quando la donna ha iniziato a gridare. A questo punto la donna coraggiosamente seguiva il giovane rintracciandolo nei pressi, questi, alla sua vista iniziava a compiere atti di autoerotismo, ma avvertiti dal marito della vittima ed informati del luogo dalla vittima stessa, intervenivano i Carabinieri di Porto Recanati che riuscivano bloccare il giovane nelle vicinanze e trarlo in arresto per violenza sessuale. I militari provvedano quindi ad eseguire una perquisizione domiciliare a carico dell’arrestato trovando e sequestrando indumenti ed accessori che il medesimo avrebbe utilizzato in almeno altri quattro episodi simili verificatisi in Porto Recanati dal dicembre 2017.

Infatti le testimonianze delle vittime, il modus operandi ed il rinvenimento degli indumenti permetteva agli operanti, oltre all’arresto, nella mattinata odierna, di deferire lo stesso per Violenza Sessuale ed Atti Osceni Aggravati per aver perpetrato gli episodi sopra indicati. I militari della Stazione Carabinieri di Porto Recanati hanno tradotto l’arrestato presso la propria abitazione agli Arresti Domiciliari, come ha disposto l’A.G. maceratese.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2018 alle 14:39 sul giornale del 04 aprile 2018 - 325 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTfl