Potenza Picena: Cavalieri (PD) sulla scuola di Porto Potenza, ''simbolo del fallimento della giunta Acquaroli''

Fausto Cavalieri (Pd Potenza Picena) 04/02/2018 - L’Amministrazione Acquaroli ha fallito l’obiettivo di ottenere un’importante agevolazione finanziaria per realizzare la scuola elementare di Porto Potenza Picena.

E’ due anni che il Governo nazionale offre la possibilità di investire nell’edilizia scolastica senza che la spesa incida sul pareggio di bilancio (ex patto di stabilità). Per ottenere l’importante agevolazione il Comune deve avere il progetto esecutivo approvato entro la scadenza della domanda. Per la prima annualità la scadenza era stata fissata al 20 febbraio 2017.

In data 11/01/2017 il Partito Democratico aveva formalmente chiesto ad Acquaroli di attivarsi tempestivamente per poter chiedere ed ottenere la predetta agevolazione. Non avendo raccolto il nostro invito a progettare l’esecutivo del progetto definitivo lasciato dalla precedente amministrazione, così da fare domanda già per la prima annualità entro il 20/02/2017, pensavamo che Acquaroli avrebbe avviato subito le procedure per dotarsi di un nuovo progetto esecutivo per farsi trovare pronto alla scadenza successiva fissata per il 20/01/2018.

Mai avremmo immaginato che un anno di tempo non sarebbe bastato ad Acquaroli per avere il progetto della nuova scuola. Purtroppo questo è accaduto! Con gli alunni delle elementari distribuiti su tre plessi in aule di emergenza, Acquaroli è stato capace di non muovere foglia per i primi sei mesi del 2017. Solo ai primi di Luglio 2017 si è deciso a partire con la progettazione preliminare, base per il bando di gara per la progettazione definitiva ed esecutiva.

Cosa ha fatto nel primo semestre? Ha fantasticato, insieme ai suoi consiglieri, sulle ipotesi progettuali più improbabili. Ha passato il tempo a coltivare l’irrealistica ipotesi del concorso di idee. Si è dovuto recare in Ancona dall’Avv. Luchetti per farsi dire che il concorso di idee ha tempi lunghi ed imprevedibili. Un sindaco normalmente avveduto lo avrebbe escluso immediatamente, data la situazione di emergenza.

Il Sindaco aveva assicurato che per la prossima estate si sarebbe svolta la gara per l'aggiudicazione dell'appalto dei lavori del primo stralcio per un importo di due milioni e 940 mila euro. La realtà è che, contrariamente a quanto annunciato in più occasioni da Acquaroli, la mancata scadenza del 20 gennaio 2018 farà slittare tutto di almeno un anno! Ciò comporterà ancora a lungo il permanere delle attuali difficoltà e continuerà a condizionare negativamente e non poco i servizi offerti dall'Istituto scolastico comprensivo “Raffaello Sanzio” di Porto Potenza Picena.

Il Sindaco Acquaroli alla risoluzione di questo ed degli altri problemi della comunità si sarebbe dovuto dedicare invece di pensare alle proprie ambizioni personali e alla sua candidatura al Parlamento. Lui scrive che “qualsiasi cosa accada il 4 marzo Potenza Picena ha già vinto”.

La verità è che nonostante i nostri ripetuti solleciti in questi 4 anni di Giunta Acquaroli Potenza Picena grazie all'inadeguatezza degli amministratori comunali ha già perso: ha perso molte importanti occasioni!


da Fausto Cavalieri 

capogruppo Pd Potenza Picena




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2018 alle 16:47 sul giornale del 05 febbraio 2018 - 694 letture

In questo articolo si parla di scuola, politica, partito democratico, potenza picena, porto potenza picena, pd potenza picena, Fausto Cavalieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRlF