"Vita Vita" fa poker e diventa Festival

08/08/2017 - Vita Vita fa poker. La rassegna internazionale di Arte Vivente, ideata e diretta da Sergio Carlacchiani, si trasforma in Festival e animerà le strade e le piazze di Civitanova Marche e della Città Alta per quattro giorni. “La manifestazione torna ad avere lo spazio che merita - dichiara l’assessore alla Cultura Maika Gabellieri durante la presentazione.

Come Amministrazione comunale abbiamo fortemente voluto ridare lustro a Vita Vita che riparte da Civitanova Alta con un’anteprima sabato 19 agosto”. Aggiunge il sindaco Fabrizio Ciarapica: “Vita Vita è stato il primo Festival della nostra città. Nato 14 anni fa, è praticamente la madre dei nostri festival cittadini. Oggi abbiamo raggiunto un grandissimo risultato, perché fino a un mese fa questa manifestazione sulla carta non esisteva, poiché non finanziata dalla precedente Amministrazione. Dal primo giorno del nostro insediamento ci siamo impegnati per trovare i fondi e devo ringraziare Carlacchiani per lo sforzo profuso a livello artistico”.

Tre i luoghi del Festival: piazza della Libertà, il chiostro di Sant’Agostino e il chiostro della Pretura, con appuntamenti, come sempre, anche in contemporanea. Due i concerti in piazza della Libertà: alle 19 con il trio Animanera sulle note del jazz e della bossa nova e alle 21.15 con un omaggio a Fabrizio De Andrè de Le nuvole. Dalle 19.30 degustazioni di vino e cibo con Fontezoppa Street Wine & Food. Nel chiostro di Sant’Agostino si inizia alle 19.15 con un omaggio a Giacomo Leopardi e ai duecento anni dall’avvio della stesura dello Zibaldone, a cura di Loretta Marcon. A seguire la musica di Alessandro Cavallucci & Giuliano Morgione, The Lighthouse guitar duo, con Sulle Onde, e due grandi artisti, di fama internazionale - Marco Di Stefano e Tanya Kabrarova - insieme a Sandro dell’Omo per Vita + Vita X VitaVita.

Alle 23 prosegue la serata al chiostro della Pretura con Il satiro di Bacco e l’odalisca (fuoco e danza tribale), a cura di Geo Oliveira & Angela Bagalini. La prima giornata del Festival si chiude con una piccola processione sino a Porta Marina, con improvvisazioni di Fabio Ciccalè e Marco Di Stefano, dal titolo L’angelo delle 24 e il silenzio fuori ordinanza. Dopo Civitanova Alta si scende nella zona porto dove sono in programma tre serate di performance uniche, da giovedì 24 a sabato 26 agosto. “La novità è una sezione dedicata alla letteratura e alla poesia - dice Sergio Carlacchiani -, con presentazioni di libri, soprattutto di autori civitanovesi.

Anche in questo caso, tre le piazze scelte dal direttore artistico: piazza XX Settembre, piazzetta Ramovecchi (ex Abba) e lo spiazzo del Lido Cluana. Vita Vita negli anni si è distinta per l’attenzione verso il sociale a cui ha sempre dedicato una parte della manifestazione. Nel 2016 è stata la prima iniziativa a organizzare una raccolta fondi alle popolazioni appena colpite dal terremoto (24 agosto), destinando i soldi al Comune di Arquata del Tronto. A un anno esatto di distanza, con una ricostruzione che stenta a partire, il Festival “sposa” la città di Bolognola a cui riserva degli eventi per promuovere la raccolta fondi.

Al Lido Cluana, giovedì 24 agosto, dopo l’inaugurazione delle 21 con la banda comunale, il sindaco di Civitanova Marche Fabrizio Ciarapica, l’assessore alla cultura Maika Gabellieri e gli spettatori di Vita Vita incontrano il sindaco di Bolognola, Cristina Gentili, per parlare quando e se si tornerà alla normalità nel paese montano. A seguire la commedia dialettale di di Flavio Rogani, con la regia Ena Giuggioloni: Lo corredo de’ Ngioletta adè gghito a putt...! Il giorno seguente, invece è all’insegna della musica, con i Blue Bus Blues Band e gli Evercold, tribute band dei Coldplay. Nelle due giornate è previsto anche lo spazio food con specialità gastronomiche da tutta Italia.

Piazza XX Settembre è animata nelle due giornate dalle incursioni degli artisti di strada, con la collaborazione di Veregra Street che da alcuni anni è un Festival amico di Vita Vita. Da piazza XX Settembre alle vie di Corso Umberto, alle 19.30 di giovedì 24 si passeggia sulle note della marcing band Mao Branca, mentre alle 22 e alle 23.30 spettacoli con il fantasista Dolly Bomba, il clown eccentrico Mario Levis, l’hula hoop Silvia Martini e la giocoleria del Duo dinamico. Il giorno seguente, alle 21.30, c’è la compagnia de il Piccolo Nuovo Teatro di Bastia Umbra con CSC Circondati da sospetti circensi e Circobus, alle 22 (con replica alle 23.30) il ventriloquo Nicola Pesaresi, il clown a ruota lilbera Sblattero, l’acrobatico Duo un piè e lo spettacolo di bolle di sapone di Gambeinspalla Teatro. Piazzetta Ramovecchi è riservata ai reading poetici, ai racconti e alla musica, uno spazio dove ospitare letteratura e poesia: dialoga con gli autori la giornalista Laura Boccanera.

Giovedì 24, alle 21, la scrittrice civitanovese Barbara Cerquetti parla del suo libro Il Giardino delle Farfalle ed altre storie farfallose, a seguire il concerto di Enzo Nardi (tra i vincitori della seconda edizione del premio Musicultura) che presenta il suo nuovo cd: La farfalla in canottiera. Il giorno seguente, alle 21, l’autore Giovanni Melappioni, anch’esso talento civitanovese, conversa sul primo libro dell’avvincente saga medievale Il Giglio e il Grifone, mentre a seguire uno spettacolo avvincente che unisce la musica popolare e la musica pop, in chiave quasi totalmente acustica: Oneiric Folk -Pop & popular Things. Ricchissima la giornata conclusiva del 26 agosto (il cui programma sarà annunciato nei prossimi giorni), caratterizzata dal premio Vita Vita alla carriera alla cantante Annalisa Minetti e quello Giovane talento a Federico Milone, recente vincitore del Premio Internazionale Massimo Urbani di Camerino.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito. Per informazioni: www.vitavita.info. Vita Vita è organizzato dal Comune di Civitanova Marche e dall’Azienda dei Teatri con il sostegno della Regione Marche. Predisposto dal Comune il piano sanitario e il piano sicurezza per le giornate in programma.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2017 alle 09:48 sul giornale del 09 agosto 2017 - 248 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, civitanova marche, Teatri di Civitanova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aL1O