Potenza Picena: giovane scoperto con 4 ovuli di eroina nello stomaco, arrestato

12/04/2017 - Non si ferma l’attività investigativa dei finanzieri della Tenenza di Porto Recanati, posta in essere nell’ambito di un dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, recentemente rafforzato dal Comando Generale del Corpo, attraverso il controllo del territorio mediante il dispiego diuturno di pattuglie operative.

Dopo le recenti operazioni condotte dalle fiamme gialle maceratesi, è proseguita e si è intensificata l’attività investigativa a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nella fascia costiera, soprattutto per l’approssimarsi della stagione estiva. Alcune notti fa, i finanzieri hanno fermato un cittadino guineense, giunto a Potenza Picena con un taxi. Alla vista dei finanzieri, l’uomo non ha opposto alcuna resistenza, anche se manifestava evidenti segni di nervosismo, tanto da indurre i finanzieri a sospettare che occultasse stupefacente nelle cavità addominali.

Ed è proprio dall’esame radiografico, eseguito presso l’Ospedale di Civitanova Marche, che sono stati individuati all’interno del cavo rettale quattro ovuli di stupefacente, successivamente rivelatosi eroina. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro, mentre il responsabile, un cittadino originario della Guinea-Bissau, residente a Capua (NA) ma domiciliato a Foggia, di 20 anni, con permesso di soggiorno scaduto, è stato tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale di Ascoli Piceno, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2017 alle 10:32 sul giornale del 13 aprile 2017 - 223 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aIqi