Basket: A2 femminile, le momò battono per 61-60 il Basket Femminile Stabia con un canestro proprio nel finale

3' di lettura 03/04/2017 - L'hanno sudata fino in fondo, fino all'ultimo secondo, ma alla fine l'hanno ottenuta: la vittoria dell'Infa Civitanova contro la Basket Femminile Stabia è arrivata dopo quattro frazioni di grande intensità, giocate sul filo del rasoio.

Due punti intascati in casa che hanno un sapore dolce e che confermano alla compagine civitanovese la certezza del sesto posto in classifica a due giornate dalla fine del campionato. Reduci dallo stop ferrarese della scorsa settimana dal quale Bocola e Ostojic sono uscite ammaccate, le ragazze di coach Matassini hanno tenuto duro contro una squadra battagliera in cerca dei punti necessari a guadagnarsi la salvezza. E infatti partono agguerrite le campane, portandosi in vantaggio di due punti a un minuto dalla sirena di inizio. La risposta a tono delle padrone di casa non si fa però attendere e nel giro di pochi minuti le momo' mettono la freccia e sorpassano le avversarie con una doppia tripla a firma Ceccarelli-Mataloni.

A meta' periodo le biancoblu riescono ad allungare le distanze tentando la fuga con un +7 sulle ospiti (15-8) ma Stabia tallona. A un minuto e mezzo dalla fine le ospiti impattano sul 15-15 per poi guadagnarsi il punto di vantaggio con i tiri liberi a due secondi dalla sirena che chiude la frazione sul 18-19. Il botta e risposta continua nel secondo periodo. Le ragazze di coach Matassini soffrono per i primi tre minuti e concedono margine d'azione alle avversarie che si portano avanti di 7 punti (22-29). Ad accorciare le distanze ci prova Trobbiani che mette a segno due canestri a distanza ravvicinata traghettando la squadra sul 26-29.

A un nuovo allungo delle ospiti (26-33 a un minuto e mezzo dalla fine) fa seguito un nuovo recupero delle padroni di casa che chiudono la seconda frazione sul 32-33 con il canestro di Orsini trovato a fil di sirena. Al ritorno dalla pausa lunga le due squadre si trincerano dietro le rispettive difese: i primi tre minuti se ne vanno senza canestri con una serie di occasioni andate a vuoto. La Feba stenta in attacco ma non molla la presa. Supera di un punto le avversarie a metà frazione, viene raggiunta ma a sua volta riagguanta le campane che sfruttano a loro vantaggio due tiri liberi e chiudono il periodo 43-46. I giochi si fanno serrati, la tensione è alle stelle.

Mataloni a 8' colpisce da tre e riconquista il vantaggio. A 4' dalla fine le momò si portano sul 55-52 ma Stabia è sempre lì che non molla la presa. Le due compagini continuano ad alternare il vantaggio di una manciata di punti l'una sull'altra fino all'ultimo secondo, ma a firmare il canestro decisivo è, all'ultimo, Mataloni che a 24' dalla fine piazza il 61-60. L'ultimo possesso delle ospiti non viene concretizzato e le biancoblu intascano una vittoria strappata con le unghie e con i denti.

INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE – BASKET FEMMINILE STABIA 61-60 (18-19, 32-33, 43-46)

INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE: Orsili 2, Zaccari, Perini ne, Bocola 6, Trobbiani 4, Ceccarelli 14, Ostojic 6, Gombac 5, Mataloni 13, Marinelli 11, Stronati ne All. Matassini.

BASKET FEMMINILE STABIA: Ortolani ne, Innocenti 12, De Rosa ne, Potolicchio 9, Gallo 8, Di Costanzo 6, Minervino 14, Tagliafierro ne, Scala ne, O'Dwyer 11 All. Massaro.

Arbitri: Di Marco Rebecca, Uncini Francesco






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2017 alle 10:20 sul giornale del 04 aprile 2017 - 276 letture

In questo articolo si parla di sport, feba civitanova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aH8U





logoEV