Controlli straordinari delle forze dell'ordine: il punto di Corvatta e Vignoni

3' di lettura 13/02/2017 - Il sindaco Tommaso Claudio Corvatta e il comandante della Polizia municipale Sirio Vignoni hanno fatto il punto lunedì mattina sulle attività di controllo interforze svolte nell'ultimo fine settimana in città. “Tre operazioni in otto giorni – come sottolinea il primo cittadino – la prima domenica 5 febbraio con sequestri di merci contraffatte per contrastare il commercio abusivo.

Sabato notte la nostra Polizia municipale è stata impegnata insieme alle volanti ed alla Squadra mobile della Polizia di Stato per verifiche sul tasso alcolemico, il possesso di stupefacenti e i comportamenti molesti fuori dai locali del centro. Ieri i nostri vigili, stavolta insieme ai Carabinieri, hanno effettuato di nuovo controlli contro l'abusivismo commerciale. Le azioni concordate da tempo con la Prefettura stanno riprendendo con continuità, dopo che l'emergenza terremoto ha reso indispensabile concentrare le forze di pubblica sicurezza sulle aree dell'entroterra danneggiate dal sisma e dalla neve. In questo periodo la nostra Polizia municipale, che sta evidenziando un notevole efficientamento del servizio, ha effettuato numerosi servizi anche in orario notturno, è chiaro che poter operare in sinergia con le altre forze dell'ordine consente di essere maggiormente efficaci e di raggiungere risultati più incisivi, come quelli conseguiti sabato notte, che come dal report della Questura, hanno fatto registrare verifiche su 50 persone e oltre 40 veicoli, con un arresto, due persone denunciate, 9 patenti ritirate e sequestro di stupefacenti con segnalazione alle autorità degli assuntori”.

“Sabato all'1 di notte Civitanova era pienissima di persone – nota il comandante Vignoni – questo è chiaramente un aspetto positivo per la città, ma comporta delle criticità e una parte marginale di sofferenza. Questi servizi non si improvvisano, sono frutto di un dialogo continuo con Prefettura e Questura. Credo non si possa trascurare il fatto che all'esito dei controlli, gli assuntori di stupefacenti sono i nostri figli, ragazzi italiani spesso appena maggiorenni. Questo è l'aspetto più preoccupante”. Vignoni si è soffermato anche sulle critiche ricevute, in particolare dalla lista Vince Civitanova: “Tutti hanno la soluzione pronta. Se ogni cosa fosse semplice come qualcuno dice, non ci sarebbe stato bisogno di un decreto ad hoc da parte del Ministero dell'Interno, firmato nei giorni scorsi, per aumentare i poteri dei sindaci. Rivendico la qualità e la professionalità degli uffici della Polizia municipale, come rivendico manifestazioni importanti, con migliaia di presenze, come il Ferragosto e il Capodanno, senza il minimo problema di ordine pubblico e sicurezza. E' impensabile mettere a confronto comuni con dimensioni, numeri e problemi completamente diversi”.

Ancor più diretto il messaggio del sindaco Corvatta al comandante Roberto Benigni, che proprio nell'ambito degli incontri organizzati da Vince Civitanova ha formulato le sue proposte per la sicurezza a Civitanova. “Questo comune ha indetto un concorso per l'individuazione di un nuovo dirigente della Polizia municipale e Vignoni lo ha vinto. Lui ha partecipato, ma è arrivato ultimo. La trasparenza e la correttezza della procedura adottata sono certificati proprio dall'inconsistenza dei suoi ricorsi, che non hanno avuto alcun esito. Non vedo quindi perché dovrei accettare le ricette magiche di una persona che, evidentemente scottata dal risultato di quel concorso, da allora ha iniziato una serie di attacchi nei confronti dell'operato di questa Amministrazione e della sua Polizia municipale”.








Questo è un articolo pubblicato il 13-02-2017 alle 17:02 sul giornale del 14 febbraio 2017 - 324 letture

In questo articolo si parla di civitanova marche, comune di civitanova marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGo1





logoEV