Al Festival del cinema anche il corto vincitore del Nastro d’Argento 2016: Quasi Eroi

30/05/2016 - Sono film vincenti ed apprezzati dalla critica. Il secondo giorno di programmazione del Festival del cinema di Civitanova prosegue all’insegna dell’alta qualità.

Il 3 giugno, al cinema Cecchetti, spiccano il film neo vincitore del Nastro d’argento 2016, Quasi Eroi, di Giovanni Piperno e quello di Anna Gigante, A metà Luce, finalista del David di Donatello 2015.

Anche la seconda carrellata di proiezioni, con 8 corti in concorso sui 24 finalisti che si contendono il primo premio Stelvio Massi, è legata al tema Libero arbitrio, scelte, svolte e conflitti generazionali. La regista Gigante racconta la difficoltà di Maria di ritornare dopo anni nella casa paterna; Piperno, in una storia in bianco e nero, mostra il coraggio di due ragazzi di borgata che affrontano una gravidanza inattesa, pur con mille difficoltà economiche e familiari.

Il distacco e l’incomprensione, che crea una malattia come l’Alzheimer, sono i protagonisti de La Valigia di Pier Paolo Paganelli, mentre Pierluca di Pasquale, con Ehi Muso Giallo!, pone in evidenza il razzismo nei confronti di alcune popolazioni straniere arrivate in Italia.

Gioca in casa Giordano Viozzi, originario di Servigliano, con un racconto tutto di campagna. Con Solchi viene svelata la società degli agricoltori marchigiani tra gli anni ’50 e ’60 e in maniera grottesca descritto il sistema economico della mezzadria; una storia che si ripercorre anche nel corto Piccola Storia di Mare di Dario Di Viesto, con un’attenzione particolare per la tutela di un patrimonio sacro e delicato, come quello della natura. Tratto dal libro Tutto il dolore del mondo di Michele Mari con All the pain in the world, Tommaso Pitta in soli 12 minuti mette in scena una storia surreale e fuori dal controllo che fa riflettere e sorridere.

Chiude la lista di cortometraggi proiettati nella seconda giornata, Domani Smetto di Monica Dugo e Marcello di Noto che analizzano i comportamenti impulsivi e paranoici degli attori, nei confronti della loro carriera e di come questa abbia bisogno di una svolta. Il Festival del cinema, alla seconda edizione, nasce da un’idea di Michele Fofi in collaborazione con l'Associazione culturale Fango&Assami e con il supporto del Comune - Assessorato alla Cultura e al Turismo - e dell'Azienda dei Teatri di Civitanova e con il sostegno economico di Gas Marca.

L’ingresso a tutte le proiezioni è gratuito.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2016 alle 13:01 sul giornale del 31 maggio 2016 - 852 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, civitanova marche, Teatri di Civitanova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axwb





logoEV